Monitor nocivi per la salute?

Lo sostengono ricercatori svedesi che puntano il dito su una sostanza che si trova sulla maggior parte dei monitor in commercio, sostanza che a loro dire Ŕ colpevole di scatenare in alcuni individui allergie od altri malanni

Stoccolma (Svezia) - I monitor tornano al centro del mirino e questa volta non per l'emissione di radiazioni, oggi per fortuna arrivate a livelli di tolleranza, ma per l'utilizzo di una sostanza chimica che causerebbe allergie o altri malanni.

Da uno studio effettuato dall'universitÓ di Stoccolma e dal titolo "Environmental Science & Technology", Ŕ infatti emerso che pi¨ della metÓ dei monitor testati, ossia 10 delle 18 marche prese in esame, adotterebbero un tipo di plastica contenente Trifenile fosfato, una sostanza utilizzata come ritardante di fiamma.

I ricercatori svedesi hanno scoperto che questo tipo di plastiche, all'innalzarsi delle normali temperatura d'esercizio dei monitor, rilascerebbero composti in grado di scatenare in alcuni individui reazioni allergiche come raffreddori o forti mal di testa. Per il momento non si conosce il livello di tossicitÓ di questa sostanza nÚ tutti gli eventuali effetti sull'organismo.
Fortunatamente sembra che i case ed i componenti interni dei PC siano esenti da questi problemi, sebbene, come spiegato dal capo ricerca Conny Ostman, "c'Ŕ una grande varietÓ di materiali utilizzati nei prodotti dell'elettronica che possono generare fenomeni allergici o risultare tossici".

Il consiglio che arriva in queste ore: areare il pi¨ possibile i locali in cui si lavora o si passa pi¨ tempo al PC, soprattutto in presenza di monitor nuovi.
TAG: hw