DoCoMo: il video sul cellulare è realtà

Sviluppata la piattaforma che consentirà la distribuzione di contenuti video in diretta o registrati sui cellulari degli utenti 3G

Tokyo - Lo promette da lungo tempo ai suoi utenti ma ora NTT DoCoMo, il colosso della telefonia mobile giapponese, sembra aver davvero imboccato la strada promessa: quella che porta allo streaming video sui telefoni mobili di terza generazione (3G).

DoCoMo, che da lungo tempo, come noto, sta conducendo test per il lancio dei servizi a banda larghissima via wireless, servizi il cui lancio è stato più volte posticipato, ha concluso lo sviluppo della propria piattaforma per la distribuzione di video sui cellulari sul network noto come FOMA.

Lo sviluppo si deve ad un accordo strategico raggiunto da DoCoMo con l'americana PacketVideo Corporation, un'intesa che metterà a disposizione degli utenti dei servizi di terza generazione, contenuti video in diretta o registrati senza necessità di installare software aggiuntivi multimediali sui propri cellulari. "Dietro" PacketVideo si trovano nomi importanti come AOL Time Warner, Motorola, Qualcomm e persino la divisione americana di Sony.
Le due aziende hanno programmato una lunga fase di testing del servizio che comincerà alla fine di settembre per concludersi alla fine del prossimo febbraio. Entro la fine di ottobre, invece, DoCoMo conta di avere concluso gli "aggiustamenti" su FOMA e dunque di iniziare la commercializzazione vera e propria dei servizi 3G.