Xbox delle meraviglie

Cresce e tenta di intimorire i futuri avversari pavoneggiando i suoi Megahertz e mostrando al mondo quanti amici illustri ha. Nvidia mostra un chipset per la console Microsoft e affila le lame per il mercato PC

Xbox delle meraviglieRedmond (USA) - Nonostante Microsoft non manchi occasione di sottolineare come Xbox sia un console in tutto e per tutto, e non una specie di PC "ristretto", la sua evoluzione sembra tuttavia seguire ritmi più vicini a quelli del mercato dei personal. Dal momento del suo annuncio ad oggi, la sua configurazione hardware è stata aggiornata più volte, ed ogni volta il clock della CPU è stato ritoccato verso l'alto.

Le ultime specifiche tecniche provenienti da Redmond parlano di una CPU a 733 MHz, un processore grafico da 300 MHz, 64 MB di RAM, 6-8 GB di hard disk, DVD 2-5X, scheda di rete Ethernet 10/100 e modem opzionale.

Naturalmente non ci crede più nessuno che i 733 MHz della CPU principale (un Pentium III) rimangano tali, soprattutto se si considera che all'uscita di Xbox manca ancora un anno tondo tondo. E ' assai più probabile che Microsoft abbia semplicemente fissato il parametro prezzo e le caratteristiche base della sua creatura, riservandosi di aggiornare le componenti più macroscopiche, come la CPU, in base al progredire del mercato PC. E ' dunque sensato attendersi, per l'Xbox finale, una CPU da almeno 1 GHz e un processore grafico più competitivo (per quel periodo).
Nel frattempo Microsoft contribuisce a tenere alto l'hype che circonda Xbox mostrando un listone con i 162 nomi degli sviluppatori che fino ad oggi si sono schierati dalla parte della "X" di Redmond: fra questi troviamo diversi protagonisti degli ultimi 10-15 anni di storia dei videogiochi e alcuni colossi dell'entertainment come Electronic Arts e Namco. (Continua in seconda pagina)