IBM snocciola una laser piccola e nera

Supporta Win e Mac, si collega a qualsiasi rete, si può controllare da remoto, autoaggiorna i propri driver, stampa su tutti i supporti, pesa relativamente poco e occupa uno spazio ridotto. Pensata per piccole aziende e professionisti

Milano - Piccola, nera e compatta, la nuova Infoprint 12 è una stampante laser da scrivania che sarà disponibile sul mercato italiano dal 29 settembre, il prossimo venerdì.

Al prezzo di 666,23 euro (1.290.000 lire, Iva inclusa), Infoprint offre la tecnologia laser di IBM con una risoluzione di 1200x1200 punti per pollice quadrato e una velocità di stampa di 12 pagine al minuto (formato A4). Può stampare su tutti i più diffusi supporti oltre alla carta da ufficio e può essere utilizzata con un vassoio ausiliario per la realizzazione di etichette, lucidi e buste.

Pensata per un volume di stampa consistente ma non enorme e quindi destinata ad uffici medio-piccoli e ad un pubblico di liberi professionisti, Infoprint 12 pesa meno di 11,5 chilogrammi e può interfacciarsi pressoché con qualsiasi rete aziendale oltre, naturalmente, a supportare la connessione diretta a PC Win o Mac. Buone anche le dimensioni compatte (360x407x249 millimetri).
Dal punto di vista tecnico, il "cuore" della laser IBM è un processore RISC prodotto dalla stessa azienda e costruito attorno ai suoi 66 MHz e 32bit. Il controller è dotato di 4 mega di memoria e può sostenere fino a un massimo di 68 megabyte.

La capacità di input (includendo un vassoio ausiliario da 100 fogli) e output (con vassoio superiore da 250 fogli e vassoio posteriore da 100 fogli in uscita standard) è pari a 350 fogli. Grazie a un vassoio di alimentazione opzionale da 550 fogli, IBM Infoprint 12 è in grado di gestire fino a 900 fogli. Le funzionalità standard di gestione della carta consentono: la stampa fronte retro manuale, il supporto dei più comuni formati di stampa e una capacità massima di stampa mensile pari a 20.000 pagine.

Altri elementi di interesse riguardano le funzionalità di stampa da remoto e l'aggiornamento automatico dei driver con connessione Internet o via Cd-ROM. Tramite il "Remote Control Panel" accessibile dal desktop, gli utenti possono modificare alcune impostazioni di stampa quali la modalità di risparmio energetico e la dimensione dei fogli. Da remoto è anche possibile controllare più stampanti in una rete, sia in ambito Windows che Macintosh.
TAG: hw