TU: ruggisce il nuovo operatore di rete fissa

L'operatore punta tutto su supergadget e megabonus, sfruttando le tariffe dell'ex monopolista. Originaloni all'attacco

Roma - Ogni 120mila lire di spesa effettuata sul traffico telefonico (in bolletta o prepagato, IVA inclusa), si ha diritto a 50mila lire di credito spendibili in uno dei servizi offerti dall'operatore: la strategia pianificata da TU per preparare il suo ingresso sul mercato della telefonia fissa presenta alcuni caratteri di originalità.

Le offerte di TU partono proprio da oggi e sembrano un esplicito attacco alla concorrenza costituita in particolare da Telecom Italia: le tariffe e le condizioni proposte dal nuovo operatore non si discostano infatti da quelle decise dall'ex monopolista per i suoi clienti, ma prevedono, in aggiunta, particolari bonus e omaggi offerti all'utenza, basati sul traffico effettuato.

Spendendo 120mila lire in traffico telefonico, l'abbonato di TU avrà a disposizione 50mila lire da utilizzare per l'acquisto di servizi di eterogenea natura, che comprendono l'abbonamento allo stadio, alla Pay TV e altri beni di uso comune, come prodotti per il computer, per la scuola e così via. Chi compra una ricarica da 120mila lire può anche scegliere, rinunciando ai servizi sopra citati, di aggiudicarsi un bonus di 60mila lire in credito telefonico da sfruttare con un operatore di rete mobile a scelta.
I clienti di TU, al momento dell'attivazione del servizio (tramite sottoscrizione dell'abbonamento o l'acquisto delle carte prepagate), potranno scegliere quattro numeri telefonici che sarà possibile contattare direttamente; per chiamare tutti gli altri destinatari non compresi nei quattro prescelti, bisognerà invece digitare un codice PIN personale.
12 Commenti alla Notizia TU: ruggisce il nuovo operatore di rete fissa
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)