DivX Deux sfida l'MPEG 4

Gli autori del formato di compressione DivX tentano di riabilitare la fama del loro codec e annunciano lo sviluppo di una nuova versione in grado di competere con l'MPEG4 per il video su Internet. Hacker sulla via del business?

DivX Deux sfida l'MPEG 4Web - Il formato DivX, noto soprattutto per essere utilizzato dai pirati per la ricompressione dei film estratti dai DVD, ha incontrato grande fama in Rete proprio per essere arrivato in concomitanza con il DeCCS, il programmino che ha permesso di decodificare le tracce dei DVD riversandole su hard disk.

Questo codec, il cui nome originale include anche una faccina felice che fa l'occhiolino ";-)", non è altro che l'hacking della versione Microsoft dell'MPEG 4 con qualche ottimizzazione.

Con il progetto Mayo e l'imminente arrivo della versione "Deux", gli autori del DivX puntano più in alto e sembrano in procinto di rilasciare qualcosa di molto più sofisticato e originale in grado, a loro dire, di poter competere anche a livello industriale con lo standard MPEG4 per la trasmissione del video su Internet.
Il gruppo di hacker che ha aderito al progetto, capitanato dagli autori originali Gej e Maxmorice, sembra dunque intenzionato a mettersi in affari: sul loro sito si legge che stanno cercando partner in diverse aree, fra le quali l'intrattenimento, il video broadcasting, lo storage, ecc. Resta da vedere cosa avrà da dire Microsoft che, fino ad oggi, si è dimostrata stranamente tollerante nei confronti del DivX.
TAG: sw