LinuxNews/ Xfce, il desktop alternativo

Oltre a KDE e GNOME esistono altri ambienti desktop per Linux. Xfce è uno di questi con una interessante peculiarità: l'estrema leggerezza

Tutta l'attenzione negli ultimi tempi è focalizzata sullo scontro (o guerra santa) tra KDE e GNOME, ma esistono anche altri desktop environment con funzionalità interessanti. Uno di questi è Xfce arrivato alla versione 3.5.1.

Xfce è facile da usare ed è estremamente veloce. Non è un semplice window manager, ma non è nemmeno un pesante ambiente desktop tutto-in-uno. La sua interfaccia è molto diversa da quella di MS Windows.
Xfce naccque come clone di CDE, ambiente usato dalla HP, poi si è evoluto in maniera autonoma, diventando molto più veloce, intituivo e configurabile.

Contrariamente a CDE non è basato su Motif, ma su GTK+, è tutto Free Software ed ha licenza GNU GPL. Molte persone nonostante abbiano installato il CDE (preinstallato su Solaris e HP) preferiscono utilizzare Xfce. Inoltre vi è compatibilità tra le applicazioni GNOME e Xfce.
Xfce è incluso nelle maggiori distribuzioni Linux, come SuSe, Mandrake o Debian. Open Source significa scelta, e Xfce amplia la gamma di scelte possibili, anche se ciò potrebbe inibire chi si avvicina per la prima volta a questo mondo.

A cura di noze, Soluzioni Open-Source