Iridium, (s)venduto anche il quartier generale

Motorola ora può lasciarsi alle spalle un'impresa che le è costata come mai nessun altro progetto non andato in porto. Iridium ha bruciato il suo futuro ma un pezzo del suo cuore servirà a nuovi progetti di sviluppo

New York (USA) - Si chiama IDirect l'azienda della Comsoft Systems Inc. che ha acquisito per 4 milioni di dollari gli ultimi pezzi di Iridium, il colosso della telefonia satellitare messo in ginocchio da costi altissimi, da investimenti "folli" e da pochi clienti. Motorola ha ceduto quel che rimaneva del gigante della telefonia satellitare dopo aver inutilmente cercato acquirenti disponibili a portare il servizio ad una nuova vita. 9mila miliardi di lire in debiti accumulati da Iridium erano troppi, persino per Motorola.

Tolti di mezzo gli ormai inutili 66 satelliti in orbita bassa che consentivano il funzionamento del sistema Iridium, IDirect prende possesso delle strutture di terra del Consorzio satellitare e soprattutto dell'enorme mole di informazioni e dati che Iridium aveva a disposizione.

IDirect con i beni acquisiti da Iridium conta di collocarsi come operatore di connettività a banda larga negli Stati Uniti. In questo senso l'acquisizione dei beni "a terra" di Iridium è stata salutata positivamente dagli analisti. Una piccola parte di quello che Iridium è stato, dunque, continuerà a vivere?