Un PC nel monitor LCD

Alla fine di ottobre arriva anche sul mercato italiano l'ultimo monitor Hyundai, il Galaxy LCDPC, che ha la caratteristica di incorporare un personal computer completo, riducendo così l'ingombro

Roma - Uscirà entro tre settimane, e comunque entro l'inizio di novembre, il nuovo monitor LCD di Hyundai che ha la caratteristica di incorporare in un unico "pezzo" lo schermo LCD e il computer stesso, risolvendo così i tipici problemi di ingombro e posizionamento del case del PC.

Il device, destinato comunque alla fascia alta, sebbene il suo prezzo ancora non sia stato reso noto, si presenta come un elegante schermo LCD a 15 pollici dotato di una sorta di "docking station", il cuore del computer, i cui componenti possono essere personalizzati sulle proprie esigenze o per ritoccare verso il basso l'onere dell'acquisto. Lo schermo è un TFT da 15,1 pollici capace di una risoluzione di 1024x768 punti per pollice quadrato. Il tutto pesa meno di 8 chili.

Il computer può essere dotato di processore Intel Pentium III in tutte le frequenze comprese tra 600 e 800 MHz oppure da Celeron 566, 600 o 633 MHz. La RAM da 64 megabyte può essere estesa fino a 512, la scheda video AGP 2x da 8 mega può essere sostituita con quella a 32 mega, sono presenti 2 slot PCMCIA di tipo II che possono essere sostituiti con uno slot di tipo III.
I componenti "fissi" del nuovo monitor-computer distribuito in Italia da DHI (Tel. 06724341) sono, invece: bus 100 MHz, drive Cd-ROM 24x, scheda audio 3D, scheda Ethernet 10/100, modem 56K V.90, un hard disk da 20 giga ATA 66, floppy, 2 porte USB, una FireWire, 2 porte Ps2, seriale, parallela, uscita VGA.
TAG: hw