GPRS, vicinissime TIM, Wind e Omnitel

I tre operatori procedono verso l'implementazione dei nuovi servizi a pacchetto per connessioni veloci. TIM parte con 200 clienti e prevede il lancio entro l'anno. Wind pensa a Natale. Arriva anche Omnitel

GPRS, vicinissime TIM, Wind e OmnitelRoma - Wind e TIM sembrano fare a gara in queste ore per la leadership nei primissimi servizi wireless GPRS, la trasmissione a pacchetti destinata ad incidere notevolmente sulle possibilità applicative dei telefoni cellulari. Wind prevede il lancio entro Natale "per una utenza iniziale di 30mila clienti". TIM ha invece annunciato il servizio per 200 clienti subito e il lancio definitivo entro l'anno.

Da quanto si è saputo, TIM ha selezionato circa 200 persone che costituiranno il primo "nucleo" di clienti dei propri servizi GPRS. Si tratta della sperimentazione pilota che porterà entro Natale l'operatore del gruppo Telecom al lancio ufficiale del servizio. Varie sperimentazioni erano state già effettuate da TIM nei mesi scorsi con i suoi partner tecnologici Ericsson e Siemens. "Da alcuni mesi - sottolinea una nota dell'azienda - un gruppo TIM selezionato sta testando le applicazioni GPRS all'interno dell'azienda".

Ieri Wind ha comunicato che sulla propria rete GPRS di Roma verranno effettuate in queste settimane le verifiche del progetto pilota con l'obiettivo, come ha spiegato il dirigente Wind Emilio Frezza, di offrire il servizio "entro la fine dell'anno. E si prevede un'utenza iniziale di 30mila clienti".
Anche Omnitel ieri ha annunciato che sta partendo in queste ore il servizio sperimentale GPRS riservato alle aziende. Da quanto si apprende il servizio sarà attivo per le imprese clienti Omnitel nelle città dove la nuova tecnologia già è stata implementata. L'azienda metterà a disposizione dei propri clienti le applicazioni sviluppate da Omnitel Mobile Solutions per la gestione delle informazioni aziendali e gli altri servizi realizzati con i partner IBM, Microsoft, SAP e altri.

Come noto, GPRS è una sigla che sta per General Packet Radio System e rappresenta un'evoluzione non secondaria della tecnologia di telefonia mobile. Consente infatti di portare la velocità di trasmissione della rete GSM fino a 52 Kilobit al secondo con l'invio di dati in pacchetti. Questa sua caratteristica fa sì che la tariffazione GPRS per l'utenza non sarà più, come avviene ora, a tempo ma in base al traffico dati effettuato, ovvero al numero di pacchetti coinvolti nella trasmissione.

Queste caratteristiche consentiranno agli operatori di offrire ai clienti una vasta serie di servizi che oggi non sono ancora veicolabili e che gettano le basi per quello che ci si dovrà attendere più in là con lo sbarco dell'UMTS. Naturalmente, potranno sfruttare le connessioni a pacchetti non solo i telefoni cellulari GPRS ma più in generale tutti quei device, PC compresi, che siano dotati dell'interfaccia necessaria.