Uno standard per la telefonia americana

E' a buon punto il progettone per rendere interoperabili i diversi standard di telefonia mobile negli USA. Un progetto da seguire

Washington (USA)- Si chiama Software Defined Radio (Sdr), un pacchetto di tecnologie hardware e software che fra qualche anno risolverà probabilmente uno dei principali problemi che assilla il mercato della telefonia mobile negli Stati Uniti: la presenza di molteplici standard wireless.

Il programma, abbinato a un cellulare o a un palmare, permetterà di riconfigurare via software l'architettura hardware del terminale, rendendolo compatibile con uno standard di comunicazione universale. Il passaggio da una rete all'altra, grazie a Sdr, diverrebbe così indolore: grandi società come Motorola hanno già aderito a quest'iniziativa. Fra due anni, si prevede, potrebbe realizzarsi la possibilità di comunicazione dinamica tra diversi sistemi, grazie ad apparati resi più duttili e flessibili dalla tecnologia Sdr.

Lo scopo finale del progetto Sdr è di vasta portata: i costruttori e gli operatori potrebbero produrre, rispettivamente, nuove tecnologie e servizi con più serenità, a tutto vantaggio del consumatore. La strada è ancora lunga, tuttavia: ci vorranno alcuni anni prima che tutti i sistemi siano adattati e diventino compatibili. Per adesso, la Federal Communications Commission ha dato un nuovo impulso allo sviluppo di questa tecnologia, autorizzando i gestori ad applicare un ripetitore con il sistema Sdr alle proprie reti.