Crisi del gratis/ Chiuso 3dfiles.com

Il celebre sito videoludico chiude perché i suoi finanziatori ristrutturano. Un'altra vittima della contrazione della net-economy, che in questo caso non ha concesso nemmeno di tentare la sperimentazione "a pagamento"

Crisi del gratis/ Chiuso 3dfiles.comWeb - Sebbene "dotato" di qualcosa come 800mila visitatori al giorno da tutto il mondo, 3dfiles.com, celeberrimo sito videoludico, ha annunciato la chiusura.

Stando al primo messaggio lasciato dai due curatori del sito, Ben e Tim, "l'attuale situazione pubblicitaria, combinata a costi FTP molto elevati, ci rende impossibile sopravvivere. ZDNet (che ha "retto" a lungo 3dfiles.com, ndr) ci ha gentilmente concesso di salutare e persino scegliere il giorno della chiusura, il 14 settembre, giorno del nostro quarto anniversario".

In una seconda nota, i due webmaster pregano i lettori di non prendersela con ZDNet per l'accaduto ("se non era per loro, avremmo chiuso 6 mesi fa") e fanno i conti, spiegando che il solo costo della banda supera i 50mila dollari al mese. Una banda che deve gestire 3 terabyte di download al giorno, "più di quanto molte linee T3 dedicate possano consentire".
"3dfiles.com - continua la nota - probabilmente non tornerà più. Anche se tenteremo di tutto per cercare di tornare online". Si spiega anche che il problema non sono tanto i server o altre infrastrutture, ma il fatto che nel gruppo CNET-ZDNet ci sono stati tagli e ristrutturazioni dovuti alla contrazione del mercato, tagli "che non sono stati i primi e non saranno gli ultimi".

3dfiles.com è uno dei siti più noti nel suo settore e il fatto che abbia chiuso spinge a numerose riflessioni. La prima tra queste riguarda gli altri siti del comparto: se uno "snodo" così noto come 3dfiles.com va incontro a questa fine, cosa ne sarà degli altri? 3dfiles.com non ha neppure provato a perseguire la strada di qualche forma di "premium service" a pagamento, aprendo così la strada ad ulteriori riflessioni per chi ritiene il cosiddetto "gratis online" sulla via del tramonto.
TAG: mondo
2 Commenti alla Notizia Crisi del gratis/ Chiuso 3dfiles.com
Ordina
  • Come mi ripeteva sempre mia nonna: senza soldi non si cantano messe.
    Questo proverbio nato dalla sagezza popolare, unito al noto principio

    della fisica "nulla si crea nulla si distrugge ma tutto si trasforma"

    sono diventate le filosofie su cui si basano le mie scelte.
    scegliere andando contro questi principi universali risulta pericoloso,

    il caso presentato e solo la punta di un problema che potrebbe rivelarsi

    disastroso.
    Ad esempio consideriamo linux, SO molto buono, performante, ma potra

    rimanere gratis per sempre, quando inevitabilmente ci sarà la svolta le

    piccole aziende nate dall'uso di questo sistema potranno far fronte alle

    spese che inevitabilmente si produrranno?
    (qualcuno avrà da obbiettare ci sono i sorgenti, ma a questo punto anche

    se un azienda ha le capacita tecniche per modificare un kernel cosa

    comporterà avere migliaia di so diversi è incompatibili, se non ero ci

    sono già aziende che detengono modifiche proprietarie.)

    Già attualmente famosi sw gratis (con l'aggiunta di tools di

    configurazione più intuitivi), vengono fatti pagare da grosse società

    fior di decine di millioni.(se non erro websfere non è altro che apache

    con tools aggiuntivi, e mi sembra che la IBM non lo regali)
    Notiziatemi se siete di diverso avviso, e se quello che ho esposto non

    corrisponde a verita.
    non+autenticato