51 miliardi di istruzioni al secondo

Arriva da una misconosciuta casa tedesca il super chip da oltre 51 miliardi di istruzioni al secondo, un mostro che mira, fra gli altri, al mercato dei supercomputer paralleli

San Jose (USA) - Tutto tedesco il primo chip ad architettura scalare multiprocessore in grado di offrire velocitÓ di calcolo superiori a 51 miliardi di istruzioni al secondo (BIPS).

La societÓ che lo ha progettato, la Pact con sede a Monaco, afferma che nel giro di un paio d'anni sarÓ possibile spingere la sua architettura, denominata eXtreme Processor, fino a 400 gigaIPS e, nel giro di una decina d'anni, si potranno raggiungere prestazioni nell'ordine delle peta-istruzioni, ovvero cifre a 15 zeri!.

Il primo prodotto della loro piattaforma Ŕ lo XPP 128, un chip contenente in meno di 4x4 cm di dimensione qualcosa come 128 processori a 32 bit di tipo CISC.
Questo portento della tecnologia paneuropea mira al mercato dei supercomputer ma non solo, visto che grazie alle sue dimensioni e alle sue funzioni di riconfigurazione, si presta bene per essere inserito anche in apparati per le telecomunicazioni, handheld ed altri dispositivi mobili di terza generazione (3G).
TAG: hw