Domini .eu sempre più vicini

Mike Roberts, direttore esecutivo dell'ICANN, indica che ormai manca solo un passo formale per la chiusura della pratica. Qualche perplessità rimane ma per i nuovi domini ora la strada sembra in discesa

Domini .eu sempre più viciniNew York (USA) - Superata la questione dell'elezione dei nuovi membri del proprio Consiglio, l'ICANN ha iniziato ad esaminare le proposte giunte per la creazione delle nuove estensioni di domini Internet. Tra queste o, meglio, prima di queste, c'è la richiesta "forte" che arriva dall'Unione Europea per la creazione, nel più breve tempo possibile, dei domini.eu. E pare che, questa volta, non siamo così lontani dall'obiettivo.

Ad affermare che potrebbe mancare poco al varo dei nuovi domini.eu e all'assegnazione della loro gestione ad un organismo europeo è stato Mike Roberts, il direttore esecutivo della Internet Corporation for Assigned Names and Numbers. Secondo Roberts l'ultimo "step" per il varo delle nuove estensioni riguarda la conclusione delle trattative con l'Unione Europea relativamente a chi e come gestirà le nuove estensioni.

La svolta del mese scorso, dunque, quando l'ICANN ha deciso di riservare ad una corsia speciale i domini come quello richiesto dall'Unione Europea, che escono cioè dai canoni tradizionali dei domini Internet perché non sono assegnati ad un singolo paese, ora si fa sentire. Ed è probabile che le pressioni che arrivano dall'Unione, comprese quelle che giungono da numerose imprese tedesche e britanniche, riescano a superare qualche perplessità che lo stesso Roberts ammette: "Difficile decidere. C'è il desiderio di fare la cosa giusta e fare qualcosa che abbia un senso profondo, anche nelle occasioni in cui le ragioni di alcuni non sono così ovvie".
Come noto i sostenitori dei domini.eu in sede di Commissione europea ritengono che le nuove estensioni favorirebbero molto lo sviluppo della Rete europea soprattutto sotto il piano del business. Una serie di studi effettuati in questi mesi dimostrerebbe l'importanza di questi domini per accelerare l'adozione di Internet in Europa. Resta da vedere quanto queste motivazioni riusciranno ad accelerare il processo decisionale dell'ICANN. Il fatto che Roberts, in un momento così complesso, ne abbia parlato sembra segnare un punto a favore per la Ue.
TAG: domini