Microsoft-Apple, mediascontro sui digiplayer

Un giorno dopo la presentazione dell'ultima preview di Apple Quicktime 5 per Macintosh, Microsoft annuncia la sua nuova versione di Media Player dedicata ai computer della Mela. Uno scontro tra due soci?

San Francisco (USA) - Apple ha presentato la nuova preview del suo Quicktime 5 per Macintosh e un giorno dopo Microsoft ha lanciato il suo Windows Media Player per gli utenti Mac: è scontro.

Il Media Player Microsoft è un agguerrito rivale per lo standard multimediale Apple, sebbene quest'ultimo sia naturalmente destinato ad incontrare un favore "naturale" tra gli utenti dei computer della Mela. La presentazione del nuovo Media Player per Microsoft è un passo importante in una corsa che vede l'azienda di Bill Gates in gara per la leadership nei software multimediali. E questo scontro arriva mentre viene lanciata la versione Mac di Microsoft Office, una edizione salutata da entrambe le aziende come l'inizio di una nuova epoca di collaborazione.

Dal 20 ottobre, dunque, gli utenti Mac potranno scaricare la versione beta di "Windows Media Player 7 for Mac" da utilizzare per fruire dei contenuti formattati sulla base delle tecnologie Windows Media. La nuova versione del Player dispone di una serie di novità ed è naturalmente pensata per dar filo da torcere proprio a Quicktime, lo standard creato da Apple e peraltro ampiamente utilizzanto anche dagli utenti Windows.
Tra la versione Windows e quella Mac di Windows Media Player c'è una unica grande differenza, che è la stessa che divide le due versioni di RealPlayer, un altro celeberrimo player multimediale. Si tratta dell'assenza, nella versione Mac, del "jukebox", funzione che consente di registrare musica da un CD oppure scaricarla dalla Rete, di organizzare le singole canzoni in liste d'ascolto oppure, ancora, di trasferirle su strumenti d'ascolto portatili.

La ciliegina sulla torta ce l'ha messa Geordie Wilson, manager di prodotto in Microsoft, secondo cui Quicktime e WMP possono non competere: "Sono prodotti compatibili e ce ne sono molti altri in via di sviluppo. Questo software è focalizzato sul portare al mondo Mac la tecnologia Windows Media".

Apple comunque non sta certo a guardare l'arrivo della nuova versione del software rivale, visto che ha già presentato una preview della nuova versione del suo Quicktime, la 5, celeberrimo programma di riproduzione multimediale per il mondo Mac e non solo (anche se la preview riguardava questa volta la versione Mac).

All'inizio dell'anno prossimo Apple intende rilasciare la versione definitiva e molte delle funzionalità che saranno incluse nel proprio software sono già inserite nella preview disponibile per download dal sito Apple.
TAG: mercato