In Cina tre anni di galera per un'email

Il 50enne redattore di una televisione ha osato scaricare articoli politici dal web e forwardarli ad un pugno di amici

Pechino - Maglio di acciaio del regime cinese contro l'opposizione politica. Un ex redattore della televisione va in galera per aver inviato qualche email di troppo.

La ricostruzione dei fatti condotta del Tribunale del popolo di Shaoyang afferma che Zhu Ruixiang avrebbe inviato articoli politici "dissidenti" a propri amici via email. Per questo reato, ritenuto non eccessivamente grave, il Tribunale lo aveva condannato a nove mesi di carcere.

A questo punto è però intervenuto il Partito Comunista locale che ha preteso, e ottenuto, una punizione molto più dura. In breve, con una seconda sentenza, il Tribunale ha condannato il 50enne Zhu a tre anni di carcere.
Zhu era stato arrestato il 7 maggio con l'accusa di aver utilizzato un servizio di posta gratuita per scaricare "articoli reazionari" dal web e inviarli poi a 12 suoi amici....

Negli ultimi mesi la censura da parte del regime cinese per le attività online ha subito una accelerazione, colpendo gli internet café e rendendo ancora più rigidi i controlli sull'accesso.
TAG: censura
41 Commenti alla Notizia In Cina tre anni di galera per un'email
Ordina


  • http://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=79258&...

    "lo facciamo per il bene dello stato"

    "chi vuole andare contro il bene pubblico deve essere fermato".
    non+autenticato

  • D'altronde internet è un grande problema per i regimi totalitari, vedi Cina, Afghanistan e altri ancora...
    non+autenticato
  • > D'altronde internet è un grande problema per
    > i regimi totalitari, vedi Cina, Afghanistan
    > e altri ancora...

    Ti sbagli.
    Il problema non e' internet.
    Il problema sono gli oppositori al regime.
    Sono le libere idee e pensieri.
    Se usassero la posta ordinaria, sarebbero comunque incarcerati.
    Per questo mi opporro' con tutte le mie forze ai tentativi autoritaristici americani, che cercano di spiare qualsiasi mio pensiero.
    Non e' il fatto che mi spiino che mi da fastidio, ma che le mie libere opinioni in un paese libero, un giorno potrebbero essere usate contro di me.

    saluti
    non+autenticato


  • - Scritto da: penetrator
    > > D'altronde internet è un grande problema
    > per
    > > i regimi totalitari, vedi Cina,
    > Afghanistan
    > > e altri ancora...
    >
    > Ti sbagli.
    > Il problema non e' internet.
    > Il problema sono gli oppositori al regime.
    > Sono le libere idee e pensieri.
    > Se usassero la posta ordinaria, sarebbero
    > comunque incarcerati.
    > Per questo mi opporro' con tutte le mie
    > forze ai tentativi autoritaristici
    > americani, che cercano di spiare qualsiasi
    > mio pensiero.
    > Non e' il fatto che mi spiino che mi da
    > fastidio, ma che le mie libere opinioni in
    > un paese libero, un giorno potrebbero essere
    > usate contro di me.
    >
    > saluti

    In una civiltà dove è stata negata persino la liberta di vivere, il controllo sul web è nulla al confronto.
    Ben venga se serve.
    non+autenticato
  • > In una civiltà dove è stata negata persino
    > la liberta di vivere, il controllo sul web è
    > nulla al confronto.
    > Ben venga se serve.

    se serve a cosa?
    se decifrare le comunicazione naziste e' servito a vincere la guerra, non vuol dire che spiare tutti gli utenti internet serva a migliorare la loro sicurezza. Anzi!

    saluti
    non+autenticato


  • - Scritto da: penetrator
    > Ti sbagli.
    > Il problema non e' internet.

    E' un mezzo facile da usare e altrettanto facile da controllare. Per questo è un problema. Anche la posta è un problema e durante la guerra fredda si controllava anche quella.

    > Il problema sono gli oppositori al regime.
    > Sono le libere idee e pensieri.
    > Se usassero la posta ordinaria, sarebbero
    > comunque incarcerati.
    > Per questo mi opporro' con tutte le mie
    > forze ai tentativi autoritaristici
    > americani, che cercano di spiare qualsiasi
    > mio pensiero.
    > Non e' il fatto che mi spiino che mi da
    > fastidio, ma che le mie libere opinioni in
    > un paese libero, un giorno potrebbero essere
    > usate contro di me.

    Senza andare olte oceano e senza scomodare internet ti presento un esempio concreto: le tessere del supermercato.
    Hai presente quelle tessere punti che si usano nei supermercati per raccogliere i punti? Si, bene. Lo sai che sanno tutto sugli usi delle casalinghe: qunte volte fanno la spesa, cosa comprano, a che ora... tutto in barba alla privacy. E il tutto serve per accalappiare per bene il consumatore. Bene, e su questo cosa dici?
    Non è una forma di controllo? Nessuno si scandalizza...


    Ciao.
    Luca
    non+autenticato


  • - Scritto da: Luca

    > > Il problema sono gli oppositori al regime.
    > > Sono le libere idee e pensieri.
    > > Se usassero la posta ordinaria, sarebbero
    > > comunque incarcerati.
    > > Per questo mi opporro' con tutte le mie
    > > forze ai tentativi autoritaristici
    > > americani, che cercano di spiare qualsiasi
    > > mio pensiero.
    > > Non e' il fatto che mi spiino che mi da
    > > fastidio, ma che le mie libere opinioni in
    > > un paese libero, un giorno potrebbero
    > essere
    > > usate contro di me.
    >
    > Senza andare olte oceano e senza scomodare
    > internet ti presento un esempio concreto: le
    > tessere del supermercato.


    Nessuno è obbligato ad avere la tessera, per andare al supermercato.
    I tuoi dati li comprano DA TE a bassissimo prezzo senza farne mistero.

    non+autenticato
  • > Senza andare olte oceano e senza scomodare
    > internet ti presento un esempio concreto: le
    > tessere del supermercato.
    > Hai presente quelle tessere punti che si
    > usano nei supermercati per raccogliere i
    > punti? Si, bene. Lo sai che sanno tutto
    > sugli usi delle casalinghe: qunte volte
    > fanno la spesa, cosa comprano, a che ora...
    > tutto in barba alla privacy. E il tutto
    > serve per accalappiare per bene il
    > consumatore. Bene, e su questo cosa dici?
    > Non è una forma di controllo? Nessuno si
    > scandalizza...

    e quindi?
    Se cadevano le torri gemelle a kuala lampur sarebbe successo tutto sto tran tran?
    al di la' della tragedia, che e' immane, secondo te Fede avrebbe fatto 48 ore di diretta?

    BTW un male non ne elimina mai un altro.
    Il controllo degli utenti fatto in questo modo e' inutile.
    Punto.
    Perche' non e' in grado di spiare altro che comunicazioni in chiaro, cosa che nessuna persona che ha qualcosa da nascondere farebbe.
    Basta che ti mando una gif con scritto sopra qualcosa e nessun sistema conosciuto oggi e' in grado di captarlo real time.
    Eppure basterebbe aprire la gif con un qualsiasi programma.

    Che nessuno si scandalizzi per i punti al supermarket e' una difesa ben debole.

    Nessuno si scandalizza per tutto cio' di orribile che accade nel mondo.
    Mentre ceniamo tutti i giorni ci fanno vedere i bambini africani che muoiono di fame, mentre noi
    diciamo "non mi piace" di fronte al piatto di pasta.
    Ma non ci fa nessun effetto, perche' a noi non puo' succedere di morire di fame.

    Ci scandalizziamo solo quando abbiamo paura che la tragedia ci possa sfiorare.
    Ovvero quando le nostre certezze crollano.
    Esattamente come fanno i conigli.

    saluti
    non+autenticato


  • > e quindi?
    > Se cadevano le torri gemelle a kuala lampur
    > sarebbe successo tutto sto tran tran?
    > al di la' della tragedia, che e' immane,
    > secondo te Fede avrebbe fatto 48 ore di
    > diretta?

    Cosa centra con quello che ho detto io? Poi me lo spieghi.

    >
    > BTW un male non ne elimina mai un altro.
    > Il controllo degli utenti fatto in questo
    > modo e' inutile.
    > Punto.
    > Perche' non e' in grado di spiare altro che
    > comunicazioni in chiaro, cosa che nessuna
    > persona che ha qualcosa da nascondere
    > farebbe.
    > Basta che ti mando una gif con scritto sopra
    > qualcosa e nessun sistema conosciuto oggi e'
    > in grado di captarlo real time.
    > Eppure basterebbe aprire la gif con un
    > qualsiasi programma.
    >

    > Che nessuno si scandalizzi per i punti al
    > supermarket e' una difesa ben debole.
    >

    Eppure si fa. Nessuno si lamenta. Quella che fai tu è pura retorica. Forse è di moda parlare del controllo in Interet.

    > Nessuno si scandalizza per tutto cio' di
    > orribile che accade nel mondo.
    > Mentre ceniamo tutti i giorni ci fanno
    > vedere i bambini africani che muoiono di
    > fame, mentre noi
    > diciamo "non mi piace" di fronte al piatto
    > di pasta.

    Questa è retorica pura perchè allora sia io che te spendiamo soldi per navigare in internet e a scrivere cazzate, mentre c'è gente che muore di fame.


    > Ci scandalizziamo solo quando abbiamo paura
    > che la tragedia ci possa sfiorare.
    > Ovvero quando le nostre certezze crollano.
    > Esattamente come fanno i conigli.

    Retorica pura.
    Io ho risposto ad un messaggio nel quale ci si lamentava del controllo in internet. La questione del controllo in internet c'è da prima degli ultimi avvenimenti, la mia risposta esulava da questi. E poi sei finito a parlare di tutt'altra cosa. Mha.

    Ciao
    Luca
    non+autenticato


  • - Scritto da: Luca
    > Cosa centra con quello che ho detto io? Poi
    > me lo spieghi.

    leggendo il tuo post mi sono posto (scusami) un serio quesito... ma poi mi sono risposto da solo perché leggendo il precedente post avevo un dubbio...
    ho pensato di aver detto "si!!" perché erano discorsi sensati - ma poi al tuo post ho pensato anche che mi ero incatenato come un forsennato ad un concetto che mi premeva.

    Ma poi ci ho riflettuto.

    Il parallelo con questo articolo e citare la nostra quotidianità è che "non vogliamo vedere".
    Che potrebbe succedere anche a noi e che siamo circondati da cose che potrebbero diventare strumenti di controllo ben diversi.



    > Eppure si fa. Nessuno si lamenta. Quella che
    > fai tu è pura retorica. Forse è di moda
    > parlare del controllo in Interet.

    a dire la verità la gente paga anche le tasse esagerate (o per te sono perfettamente adeguate al tuo salario e agli affitti?) e va dal dentista ... ma ha comunque qualcosa da obiettare.
    Ovvero si va avanti comunque, bisogna vivere.
    Ma non lamentarsi... questo è sbagliato; non vedere che si potrebbe andare verso qualcosa di peggio... non pensarci neanche...

    mah.



    ...
    > > diciamo "non mi piace" di fronte al piatto
    > > di pasta.
    >
    > Questa è retorica pura perchè allora sia io
    > che te spendiamo soldi per navigare in
    > internet e a scrivere cazzate, mentre c'è
    > gente che muore di fame.

    Buttare nel cesso il proprio benessere non ha mai aiutato nessuno di quelli che stanno male e lo sa sia chi contesta sia gli altri.


    > > Esattamente come fanno i conigli.
    >
    > Retorica pura.
    > Io ho risposto ad un messaggio nel quale ci
    > si lamentava del controllo in internet. La
    > questione del controllo in internet c'è da
    > prima degli ultimi avvenimenti, la mia
    > risposta esulava da questi. E poi sei finito
    > a parlare di tutt'altra cosa. Mha.


    ciononostante ... credo di esserci cascato anche io, proprio come dici tu ... un bell'off topic... non ne sono sicuro.
    In questo caso... sorry!

    E ciao a te.

    non+autenticato
  • > > e quindi?
    > > Se cadevano le torri gemelle a kuala
    > lampur
    > > sarebbe successo tutto sto tran tran?
    > > al di la' della tragedia, che e' immane,
    > > secondo te Fede avrebbe fatto 48 ore di
    > > diretta?
    >
    > Cosa centra con quello che ho detto io? Poi
    > me lo spieghi.
    >

    niente
    e' un punto di vista sulle cose.
    Il fatto che riguardi l'america evidentemente e' una discriminante per la gente per dire "mi interessa/non mi interessa".
    Forse kuala lampur non li interesserebbe perche' non fa parte del nostro quotidiano.
    Evidentemente essere spiati al supermarket e' una cosa che alla gente va bene, in cambio degli sconti o premi ottenuti.
    O forse non e' conscia di essere spiata, allora chi lo e', come te ad esempio, potrebbe evitare di cadere nella "trappola" e consigliare ai conoscenti di fare altrettanto.
    Il passaparola e' un'arma incredibile.
    Ammesso che non sia piu' facile lasciare la tessera a casa.

    > > in grado di captarlo real time.
    > > Eppure basterebbe aprire la gif con un
    > > qualsiasi programma.
    > >
    >
    > > Che nessuno si scandalizzi per i punti al
    > > supermarket e' una difesa ben debole.
    > >
    >
    > Eppure si fa. Nessuno si lamenta. Quella che
    > fai tu è pura retorica. Forse è di moda
    > parlare del controllo in Interet.
    >

    Non mi interessa il controllo di internet in se.
    Mi interessa difendere il principio che minor liberta' per tutti non e' uguale a maggior sicurezza.
    Per esempio, per intercettare le mie telefonate serve un mandato.
    Certo, un impiegato della Telecom potrebbe ascoltarle lo stesso se volesse, ma starebbe commettendo un reato.
    Il controllo tout-court non mi piace.
    Per lo meno dovrebbero esserci l'obbligo dell'autorizzazione e una motivazione valida.

    > > Nessuno si scandalizza per tutto cio' di
    > > orribile che accade nel mondo.
    > > Mentre ceniamo tutti i giorni ci fanno
    > > vedere i bambini africani che muoiono di
    > > fame, mentre noi
    > > diciamo "non mi piace" di fronte al piatto
    > > di pasta.
    >
    > Questa è retorica pura perchè allora sia io
    > che te spendiamo soldi per navigare in
    > internet e a scrivere cazzate, mentre c'è
    > gente che muore di fame.
    >
    >    

    non era in questi termini che la intendevo.
    Non possiamo pensare che siccome un terribile attentato avviene a Manhattan, allora e' giusto che ci mettano tutti sotto controllo a priori.
    Ci pensi in questi periodi ad avere qualche parente afghano cosa voglia dire?
    Magari scmabi con lui qualche email in cui fai dei commenti su quello che succede e ti trovi l'FBI a casa.
    Allora dico: se questo principio vale se crolla il WTC, deve valere anche quando esplodono gli uomini bomba in Palestina.
    Non puo' passare il principio che finche' le cose succedono lontano da noi, non ci riguardino.
    Il mondo e' una sfera e anche piuttosto piccola.
    Perche' solo ora torna di moda lo scudo spaziale?
    a me sembra un tentativo di far passare qualcosa di impopolare sfruttando la scia dei sentimenti causati da questo attentato.

    > > Ci scandalizziamo solo quando abbiamo
    > paura
    > > che la tragedia ci possa sfiorare.
    > > Ovvero quando le nostre certezze crollano.
    > > Esattamente come fanno i conigli.
    >
    > Retorica pura.
    > Io ho risposto ad un messaggio nel quale ci
    > si lamentava del controllo in internet. La
    > questione del controllo in internet c'è da
    > prima degli ultimi avvenimenti, la mia
    > risposta esulava da questi. E poi sei finito
    > a parlare di tutt'altra cosa. Mha.

    chiamala retorica se vuoi.
    Io non mi lamento del controllo di internet.
    Mi lamento del fatto che qualcuno abbia il bisogno di "ascoltare" le mie comunicazioni, cercando qualcosa che potrebbe, forse, ricondurmi in qualche modo ad eventi criminali passati o presenti.
    Ma non siamo tutti innocenti fino a prova conrtaria?
    a casa mia e' l'accusa che dimostra la colpevolezza, non la difesa che dimostra l'innocenza.
    Le indagini si fanno sui presunti colpevoli in cerca di prove certe che ne decretino l'effettiva colpevolezza.
    Non su innocenti certi (fino a prova conrtaria appunto), in cerca di qualcosa con cui poi poter
    istruire un processo.

    saluti
    non+autenticato


  • - Scritto da: penetrator

    tu sai che mi trovo spesso d'accordo con te.. ma...

    > a casa mia e' l'accusa che dimostra la
    > colpevolezza, non la difesa che dimostra
    > l'innocenza.

    questo (parole a parte) ti pare vero?

    > Le indagini si fanno sui presunti colpevoli
    > in cerca di prove certe che ne decretino
    > l'effettiva colpevolezza.
    > Non su innocenti certi (fino a prova
    > conrtaria appunto), in cerca di qualcosa con
    > cui poi poter
    > istruire un processo.

    sul serio.
    Film a parte.
    In Italia a me risulta abbastanza il contrario.
    non+autenticato
  • ... che bush ha ottenuto il via libera dal senato per installare carnivore, ne vedremo delle belle.
    Altro che Cina.
    Per i prossimi dieci anni chiunque abbia a che fare con il mondo islamico, anche solo andando in un ristorante arabo, sara' intercettato, perseguitato, controllato, spiato.

    gob bless USA
    non+autenticato
  • fai i tuoi bagagli e trasferisciti in cina, cuba o russia, se ci tieni tanto. E' inutile tirare in ballo l'america, l'articolo parlava della Cina.
    Quando anche in america condanneranno a morte gente oppure semplicemente arresteranno persone perchè hanno scaricato articoli politici da Internet, allora quel tuo inutile post avrà un senso.
    D'altronde da un comunista come te non possiamo aspettarci niente, invece di guardare la trave nel tuo proprio occhio guardi la pagliuzza nell'occhio dell'americano....
    Sveglia !
    non+autenticato


  • - Scritto da: Adolf

    > Quando anche in america condanneranno a
    > morte gente oppure semplicemente
    > arresteranno persone perchè hanno scaricato
    > articoli politici da Internet, allora quel
    > tuo inutile post avrà un senso.

    in effetti... c'è stato un periodo in cui negli USA venivi emarginato, isolato, perseguitato per le tue idee politiche (chiaro, nulla in confronto a ciò che avviene in Cina o Afganistan, o che avveniva in URSS nello stesso periodo): il nome McCarthy, dice nulla?
    (spero d'averlo scritto giusto)

    non+autenticato

  • essere comunista in america è peggio che essere fascista.
    Ora, per quelli di voi che considerano la parola comunista come "fottuto bastardo che deve morire", questo post non ha significato.
    Per gli altri, né di destra né di sinistra, spero sia una offesa venire emarginato perché comunista.
    E vi dico solo che ho sempre votato centro-destra perché ero convinto della giustizia di ciò che facevo.

    Quindi... non credo che sia proprio una cavolata quello che si diceva.

    - Scritto da: Salkaner
    > in effetti... c'è stato un periodo in cui
    > negli USA venivi emarginato, isolato,
    > perseguitato per le tue idee politiche
    > (chiaro, nulla in confronto a ciò che
    > avviene in Cina o Afganistan, o che avveniva
    > in URSS nello stesso periodo): il nome
    > McCarthy, dice nulla?
    > (spero d'averlo scritto giusto)
    >
    non+autenticato
  • > Quando anche in america condanneranno a morte > gente oppure semplicemente arresteranno persone > perchè hanno scaricato articoli politici da    > Internet, allora quel tuo inutile post avrà un > senso.
    > D'altronde da un comunista come te non
    > possiamo aspettarci niente, invece di
    > guardare la trave nel tuo proprio occhio
    > guardi la pagliuzza nell'occhio
    > dell'americano....

    la pena di morte in america non c'e', e' vero.
    non hanno mai fatto guerre inutili.
    e gli hippies sono nati in URSS.
    Anche i neri non sono mai stati discriminati.
    E soprattutto in america ci si e' sempre potuti libermanete professare comunisti, senza rischiare nulla.
    non+autenticato

  • ecco quello che volevo dire!


    - Scritto da: mdcù
    > la pena di morte in america non c'e', e'
    > vero.
    > non hanno mai fatto guerre inutili.
    > e gli hippies sono nati in URSS.
    > Anche i neri non sono mai stati discriminati.
    > E soprattutto in america ci si e' sempre
    > potuti libermanete professare comunisti,
    > senza rischiare nulla.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Adolf

    e su questo non si avevano dubbi.

    > D'altronde da un comunista come te non
    > possiamo aspettarci niente, invece di
    > guardare la trave nel tuo proprio occhio
    > guardi la pagliuzza nell'occhio
    > dell'americano....

    gnam, gnam. Aspetta che finisca questo bambino... ah, ottimo, specie in salmì.
    Cos'è hai visto il film di fantascienza di ieri sera con marlon brando?
    dove c'era quel pazzo che citava la bibbia?


    > fai i tuoi bagagli e trasferisciti in cina,
    > cuba o russia, se ci tieni tanto. E' inutile
    > tirare in ballo l'america, l'articolo
    > parlava della Cina.

    La solita grande cazzata.
    Citare qualcuno che sta peggio per dire che non sarà mai così, invece che dire "veh, adesso stiamo bene, ma ci stiamo andando incontro! a quel modo di vivere!"

    > Quando anche in america condanneranno a
    > morte gente oppure semplicemente
    > arresteranno persone perchè hanno scaricato
    > articoli politici da Internet, allora quel
    > tuo inutile post avrà un senso.

    Quando sarà così, forse tu sarai all'ufficio controlli, avrai tracciato i miei spostamenti e siccome ti sto sul cazzo mi farai cercare...

    Ma fino a quel momento, sia per me che per te, vorrei PREVENIRE, invece che aspettare che arrivi il momento.


    > Sveglia !

    perché non "AVANTI!" eh?

    non+autenticato
  • Si. Ti premiano con mille dollari Triste
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)