E-comm, la risposta di Payland

L'azienda risponde ufficialmente alle contestazioni contenute in una lettera pubblicata nei giorni scorsi da Punto Informatico

Web - Buongiorno,

in seguito all'articolo del 14/09/01 pubblicato su Punto Informatico per denunciare un mancato pagamento ad un nostro utente, sono a risponderLe per fornire una spiegazione.

Innanzitutto ci scusiamo con l'utente per la spiacevole situazione nella quale si è trovato, e desideriamo informarlo che ci siamo già adoperati per risolvere il contrattempo provvedendo ad attivare la procedura di inoltro pagamento.
Purtroppo si sono verificate delle asimmetrie informative tra noi ed il nostro partner che hanno generato dei vuoti comunicativi e hanno provocato lo slittamento temporale della monetizzazione del credito del nostro utente.

Nel rinnovare le nostre scuse per quanto accaduto, ringraziamo l'utente per aver evidenziato un'inefficienza che abbiamo prontamente riparato e da cui trarremo spunto per garantire in futuro standard elevati nella qualità dei servizi offerti.

Nella speranza che l'utente possa aver compreso la natura del problema che, senza inutili giri di parole abbiamo cercato di spiegare, rimaniamo a disposizione per maggiori informazioni.

Distinti saluti

Alessandra Falaschetti
Marketing & Communication Manager
payland.com S.p.A.
38 Commenti alla Notizia E-comm, la risposta di Payland
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 20 discussioni)