Il WAP ricomincia da Nokia?

Così spera l'azienda, che lancia un service di personalizzazione per gli utenti, e per consentire agli operatori di convincere che wappare, dopo tutto, è bello

Helsinki - Si chiama Nokia Artuse Profile Directory la sfida di Nokia per un WAP migliore... Un sistema che consentirà agli utenti di personalizzare in modo nuovo e più efficiente i servizi WAP con gli operatori che acquisiranno il nuovo ambiente Nokia.

Si tratta di una sorta di guida, che consentirà agli operatori di gestire le diverse tipologie di clienti (privati, business, abbonati o fruitori di schede prepagate), offrendo agli utenti la possibilità di accedere al proprio profilo, di modificarlo e di adeguare l'offerta WAP alle proprie esigenze.

All'utente sarà possibile scegliere un profilo adatto per i giorni di lavoro e uno per il periodo delle vacanze, ordinando e associando diverse tipologie di servizi: immettendo il luogo di residenza, per esempio, si riceveranno informazioni sul bollettino meteorologico o altre notizie relative alla propria città. Sarà anche possibile sfruttare servizi di messageria avanzata multimediale, con la deviazione di SMS verso una casella di posta elettronica o un altro numero di telefono.
Il cuore del sistema sta dunque nella personalizzazione dei servizi. "Personalizzare" sembra in effetti la parola d'ordine che hanno da tempo recepito numerosi operatori di telefonia mobile, permettendo ai clienti di scegliere il profilo ideale da attivare sul proprio cellulare, di selezionare le varianti che più si confanno alle personali necessità, a patto di distrincarsi in una selva di opzioni e servizi facoltativi. La nuova guida di Nokia va dritta in questa direzione; tutti con il cellulare ma tutti con profili diversi?
1 Commenti alla Notizia Il WAP ricomincia da Nokia?
Ordina
  • Ho lavorato per un periodo con WAP,
    ma ho trovato dei limiti tecnici non
    facilmente superabili che limitavano
    l'operatività fino a quasi zero.

    Il piu' enorme dei problemi riguardava la dimensione dei deck a 1400 byte compressi.

    Siccome generavo dinamicamente le
    pagine in formato testo (wml) non
    sapevo a priori se queste fossero
    visualizzabili oppure no.

    Spero che questa DEFICENZA che l'architettura
    ha sicuramente ereditato dai suoi progettisti
    sia stata superata con le nuove implementazioni.
    non+autenticato