Chiuso sito pro-terrorismo

Dalla Francia l'inchiesta che ha portato al sequestro di un portale del terrorismo, che invitava agli attentati suicidi

Parigi - E' stato letteralmente cancellato dalla rete il sito stcom.net, un sito francese basato su un server negli Stati Uniti, un sito che è stato sequestrato perché accusato di "incitazione al terrorismo". Le pagine del sito non sono neppure più disponibili nella cache di Google dove erano "depositate" fino al momento del sequestro, segno della particolare attenzione che viene rivolta a questa problematica.

Secondo la ricostruzione del procuratore parigino che ha gestito l'inchiesta, il sito sarebbe stato gestito da musulmani fondamentalisti e i suoi contenuti avrebbero incoraggiato "attentati suicidi" e formulato una "apologia del terrorismo". In particolare l'accusa sostiene che il sito abbia proposto una "apologia del crimine di attentato volontario contro la vita".

Da stcom.net sarebbe stato anche possibile accedere ad altri siti che "promuovono la Jihad e gli attentati suicidi, diffondono immagini e testi particolarmente violenti, razzisti e antisemiti", secondo quanto dichiarato dall'organizzazione anti-razzista francese che aveva denunciato due mesi fa il sito.
TAG: cybercops
2 Commenti alla Notizia Chiuso sito pro-terrorismo
Ordina
  • Bonsaikitten, netsrike, vittime innocenti di
    una legge fatta malissimo.

    Però, anche se non c'era certo bisogno di
    una legge del genere, e sarebbe ANCORA bene
    che quella legge ce la levassero dai cosidetti,
    però...

    stavolta non posso che essere d'accordo.
    M perdoni lo "spirito" della libertà di parola
    e di espressione con ogni mezzo, ma anche se il
    principio di chiudere un sito è sbagliato,
    cacchio, questa volta gli sta davvero bene.
    non+autenticato
  • veramente questa è solo la punta dell'iceberg, è pieno in rete di siti della jihad che inneggiano ai propri martiri.
    Io ne ho visto uno di recente in italiano con tanto di foto recenti sulle azioni di guerriglia in cecenia.
    Che fare??
    Se tanta attenzione c'è sull'argomento basterebbe usare un pò di motori di ricerca per bene e leggere in giro per la rete.
    cmq ognuno sa distinguere propaganda e fanatismo anche senza censura almeno in questo paese
    non+autenticato