Apple/ Tutto fermo senza Expo?

L'Apple Expo di Parigi è stato annullato, ma la Casa della Mela, nonostante il periodo delicato, sembra non volersi fermare. E promette sorprese

Apple/ Tutto fermo senza Expo?La tragedia di New York porta con se numerose conseguenze, di ogni genere, e per questo non sorprende più di tanto la notizia della cancellazione dell'Apple Expo europeo: ogni manifestazione che richiami un folto pubblico (tanto più se di stampo filo-americano) è potenzialmente a rischio. Non è questa comunque la giusta sede per affrontare certi temi, quindi ci limiteremo a considerare gli aspetti, più o meno tecnici, delle ultime novità in casa Apple. Qualche tempo fa, con una mossa assolutamente inedita, Steve Jobs aveva ufficialmente annunciato che a Parigi non sarebbe stato presentato nessun nuovo prodotto hardware. L'intenzione era presumibilmente quella di soffocare sul nascere le solite voci che avrebbero potuto creare un'eccessiva attesa e una successiva delusione. Come esempio di tale meccanismo psicologico basti pensare a quanto accaduto durante l'expo estivo, quando la mancata presentazione del tanto atteso iMac con LCD, ha causato malumori in un'ampia fascia di utenza.

E' abbastanza diffusa l'opinione che Apple abbia già pronto in cantiere un nuovo iMac: la versione attuale fondamentalmente è ancora identica alla prima versione presentata ormai diversi anni fa, e non risponde esteticamente ai nuovi canoni "metallici" che Apple sta imprimendo a tutti i suoi prodotti hardware. Inoltre Apple ha ormai abbandonato tutti i monitor a tubo catodico, e anche se l'LCD ha dei costi mediamente superiori rispetto a un monitor a CRT, la sua adozione sull'intera gamma potrebbe contribuire ad abbassare i costi delle singole unità. Perché allora non presentare subito una nuova macchina che potrebbe stupire ancora una volta il mercato? L'ipotesi più accreditata è quella secondo la quale il mercato in questo momento non è per nulla recettivo e si rischierebbe di giocare la carta giusta al momento sbagliato.

Che l'intero settore informatico sia in crisi è un dato di fatto facilmente verificabile dai dati di vendita e dagli andamenti borsistici delle varie società. Eppure Apple è indicata da tutti di analisti come una delle poche società che usciranno indenni, se non rinforzate, da questa delicata situazione di mercato. A riprova della sua salute, Apple sta proseguendo l'apertura dei suoi negozi in tutti gli USA: pochi giorni fa è stata la volta di Tampa, (apertura accolta come sempre accolta da un foltissimo pubblico), mentre a fine mese sarà la volta di Saddle Creek-Germantown (nella periferia di Memphis). Altro buon segno della salute di Apple è la conferma della sua partecipazione a numerose fiere europee in ottobre (Ginevra e Londra per esempio), nonché al Seybold di San Francisco.
Proprio questi eventi potrebbero rappresentare per Apple le occasioni per presentare al pubblico le ultime novità. Nessun nuovo prodotto hardware si è detto... però è opinione comune che l'hardware attuale possa andare incontro ad alcuni aggiornamenti, dal PowerBook Titanium (che ultimamente ha subito degli abbassamenti di prezzo) alla dotazione di RAM, che su alcuni modelli base è insufficiente per gestire in maniera adeguata MacOS X. Proprio il rilascio dell'aggiornamento 10.1 di Mac OS X doveva probabilmente essere la notizia più importante dell'expo parigino. Apple ha investito enormi risorse (sia economiche che umane) per migliorare quelli che erano segnalati come punti deboli del sistema: chi sta provando le numerose pre-release assicura che il finder ha subito dei miglioramenti enormi, e anche chi era scettico riguardo l'attuale versione di Mac OS X è entusiasta del lavoro fatto per il primo major upgrade.

Qualche dubbio sul metodi di distribuzione del nuovo sistema operativo: l'upgrade è formalmente gratuito ma sarà di dimensioni cospicue a causa della completa riscrittura di numerose parti del sistema quindi, di fatto, sarà impossibile da scaricare per molti utenti. In realtà non si sa nemmeno se Apple metterà l'upgrade a disposizione per il download, mentre è certo che nessun editore avrà il permesso di inserire l' upgrade sui CD delle proprie riviste (com'è d'abitudine da qualche tempo a questa parte). Per ora l'unico modo certo per avere Mac OS X 10.1 pare sia quello di farsi spedire il CD al costo delle sole spese di stampa e spedizione, quantificati in 20$: si spera perlomeno che nel CD venga inserito come extra qualche applicazione "bonus".

Si vocifera poi sulla possibilità che i CD dell'upgrade vengano distribuiti gratuitamente dai rivenditori americani: se così fosse sarebbe ben gradito l'ampliamento dell'iniziativa anche nel resto del mondo. In ogni caso il lancio di Mac OS X 10.1, nonostante l'annullamento della fiera di Parigi, pare ormai una notizia certa dei prossimi giorni: gli elevati ritmi di lavoro imposti da Apple nel periodo estivo hanno fatto sì che il sostanzioso upgrade fosse pronto nei tempi stabiliti. Non mi sbilancerei su ulteriori previsioni, neanche riguardo al G5 di Motorola (non ancora presentato ufficialmente) e le sue possibili implementazioni nelle macchine Apple. Probabilmente sarà un?arma in più nelle mani di Jobs, ma ne riparleremo solamente quando si saprà qualcosa di più preciso, così come discuteremo più approfonditamente di Mac OS X 10.1 non appena questo sarà disponibile.

Domenico Galimberti
TAG: apple
37 Commenti alla Notizia Apple/ Tutto fermo senza Expo?
Ordina
  • ciao a tutti,
    odio gli insulti e i paroloni, vorrei dirvi molto semplicemente cosa penso :

    1) sistemi operativi
    WIN e MAC-OS sono entrambi semplici da usare (+ o -), in quanto a stabilità metterei sullo stesso gradino win2000 e mac OS 9 o superiore, in quanto win9x fa decisamente pena da questo punto di vista.
    permettetemi anche di dire che, in quanto a stabilità, Linux si trova un poco più su di tutti quanti, e BSD ancora un pò più su.

    2) software
    è ovvio, maggiore il mercato, maggiore l'interesse delle software house. CMQ il software di grafica, editing video e audio su PC e MAC è praticamente della stessa qualità, anzi, forse in certi casi su MAC si trovano soluzioni migliori.

    3) hardware
    L'hardware PC è tecnicamente inferiore a quello MOTOROLA, purtroppo per mantenere la compatibilità con istruzioni x86 si sono dovute fare delle scelte di compromesso.
    L'architettura MOTOROLA ha delle ottime impostazioni, basta dire, e parlo da esperto, che un MAC eguaglia in prestazioni un PC di doppia frequenza, siano esse calcoli in virgola mobile o esecuzione multipla di istruzioni.
    Non ultimo, la tecnologia MOTOROLA è più affidabile e dissipa molto meno calore.

    4) non c'è bisogno di scaldarsi tanto, si tratta di due strumenti. Io uso Linux, lo amo, ma non desidero "fare il tifo" per Linux e snobbare MAC e WINDOWS. Come non amo andare allo stadio e insultare i tifosi avversari. Finiamola, non è bello e non ci fa onore.

    Ciao a tutti
    non+autenticato
  • - Scritto da: Simone B

    > 1) sistemi operativi
    > WIN e MAC-OS sono entrambi semplici da usare
    > (+ o -),

    OK... passi... Win però è molto più contorto sotto molti punti di vista. Non è che "tutti" i sistemi con GUI siano necessariamente semplici da utilizzare: occorre assicurare anche una certa coerenza di interazione con l'utente.

    > in quanto a stabilità metterei
    > sullo stesso gradino win2000 e mac OS 9 o

    Beh dai... non esageriamo... sono un Mac User ma riconosco che Win2000 a livello di stabilità è migliore di MacOS9. Il "problema" è che non ha senso confrontare un sistema professionale/server come Win2000 con un sistema consumer come MacOS9. MacOS9 va confrontato con Win9x, e come dici tu...

    > superiore, in quanto win9x fa decisamente
    > pena da questo punto di vista.

    ...

    > permettetemi anche di dire che, in quanto a
    > stabilità, Linux si trova un poco più su di
    > tutti quanti, e BSD ancora un pò più su.

    Bingo!!!... MacOSX ha il kernel basato su BSD

    > 2) software
    > è ovvio, maggiore il mercato, maggiore
    > l'interesse delle software house. CMQ il
    > software di grafica, editing video e audio
    > su PC e MAC è praticamente della stessa
    > qualità, anzi, forse in certi casi su MAC si
    > trovano soluzioni migliori.

    Beh... anche il resto si trova senza problemi: da soluzioni Office a sw per internet a tutto quello che vuoi e/o che ti serve.

    > 3) hardware
    > L'hardware PC è tecnicamente inferiore a
    > quello MOTOROLA, purtroppo per mantenere la
    > compatibilità con istruzioni x86 si sono
    > dovute fare delle scelte di compromesso.

    Mi sa che sei rimasto un po' indietro...
    Questo valeva solo fino a qualche anno fa

    > 4) non c'è bisogno di scaldarsi tanto, si
    > tratta di due strumenti...

    Dillo a chi ha iniziato il thread sbraitando:
    "Finitela, il Mac è morto: buttatelo e compratevi il PC"

    ciao
    non+autenticato

  • l'unica informazione mac in Italia (ed anche in europa) che si puo chiamare tale, complimenti vivissimi da un appassionato Unix da poco atterrato al Mac grazie ad OSX
    Mi piacciono molto gli articoli di Belcastro e Zambelli.
    non+autenticato
  • Credo sinceramente che, al di la del Credo informatico, vi sia sempre la necessita' della concorrenza. E' l'unica cosa che stimola al migliorare i prodotti esistenti. Se non vi fosse (per Microsoft) un Macintosh a rompere le scatole con prodotti innovativi, non vi sarebbe motivi di fornire prodotti migliori... e si sarebbe ancora a Windows 3.1!
    Al tempo stesso per gli utenti Mac e' importante che vi sia una Microsoft a fare un concorrenza spietata' onde fornire prodotti innovativi per mantenere il mercato acquisito e, chissa', cercare di espanderlo.

    Alla fine, se vi fosse solo Apple o solo Microsoft o comunque un totale monopolio, non vi sarebbe ragione alcuna per migliorare. Quindi, dimentichiamo i Credo nei sistemi operativi e speriamo sempre che ci sia una LIBERA e ONESTA concorrenza.

    Cordiali saluti
        Enzo Borri
    non+autenticato


  • - Scritto da: Enzo Borri
    > Credo sinceramente che, al di la del Credo
    > informatico, vi sia sempre la necessita'
    > della concorrenza. E' l'unica cosa che
    > stimola al migliorare i prodotti esistenti.
    > Se non vi fosse (per Microsoft) un Macintosh
    > a rompere le scatole con prodotti
    > innovativi, non vi sarebbe motivi di fornire
    > prodotti migliori... e si sarebbe ancora a
    > Windows 3.1!
    > Al tempo stesso per gli utenti Mac e'
    > importante che vi sia una Microsoft a fare
    > un concorrenza spietata' onde fornire
    > prodotti innovativi per mantenere il mercato
    > acquisito e, chissa', cercare di espanderlo.
    >
    > Alla fine, se vi fosse solo Apple o solo
    > Microsoft o comunque un totale monopolio,
    > non vi sarebbe ragione alcuna per
    > migliorare. Quindi, dimentichiamo i Credo
    > nei sistemi operativi e speriamo sempre che
    > ci sia una LIBERA e ONESTA concorrenza.
    >
    > Cordiali saluti
    >     Enzo Borri

    non ci sarà mai una libera ed onesta concorrenza, inoltre il fatto di avere più sistemi operativi non crea nessun problema agli sviluppatori anzi, credo che renda il loro lavoro più interessante. E non dimentichiamo che Linux non è assolutamente un OS da prendere sotto gamba. Avere un solo produttore si OS è paragonabile ad avere un solo produttore di pantaloni, non ci sarebbe da divertirsi un gran che no?

    Se fosse così su cosa potremmo sfotterci? sul colore delle cartelle?

    No dai.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enzo Borri
    > Credo sinceramente che, al di la del Credo
    > informatico, vi sia sempre la necessita'
    > della concorrenza. E' l'unica cosa che
    > stimola al migliorare i prodotti esistenti.
    > Se non vi fosse (per Microsoft) un Macintosh
    > a rompere le scatole con prodotti
    > innovativi, non vi sarebbe motivi di fornire
    > prodotti migliori... e si sarebbe ancora a
    > Windows 3.1!
    > Al tempo stesso per gli utenti Mac e'
    > importante che vi sia una Microsoft a fare
    > un concorrenza spietata' onde fornire
    > prodotti innovativi per mantenere il mercato
    > acquisito e, chissa', cercare di espanderlo.
    >
    > Alla fine, se vi fosse solo Apple o solo
    > Microsoft o comunque un totale monopolio,
    > non vi sarebbe ragione alcuna per
    > migliorare. Quindi, dimentichiamo i Credo
    > nei sistemi operativi e speriamo sempre che
    > ci sia una LIBERA e ONESTA concorrenza.
    >
    > Cordiali saluti
    >     Enzo Borri
    Onesta no direi. A parte quanto già detto sugli scopiazzamenti di Bill (costatigli l'acquisto di azioni Apple) c'è da dire che ha ucciso la concorrenza in modo subdolo: dapprima ha invaso i System con il suo IE, l'ha fatto benino portantdo via quote a NetScape, ora che la NS boccheggia leva Java e QT dal nuovo IE rovinando gli utenti Apple. Io per dispetto scarico NS. Il primo scaricamento si è piantato. Ho potuto usare NS solo in parte e lo trovo più stabile di IE, non si è chiuso, ha caricato le pagine velocemente senza esitazioni. Quindi ora lo riscarico e mando IE al diavolo insieme a Bill.
    Questo modo di Bill di fare concorrenza tutto è tranne che leale.
    non+autenticato
  • Libera ed onesta concorrenza?
    Da Guglielmino Cancelli?
    C'è più onestà in una promessa elettorale.
    non+autenticato
  • Buttate tutto e fatevi un PC!!!!

    Il Macintosh è morto, non fatevi più prendere in giro da Steve Jobs. Se le software house non dovessero più sviluppare per due sistemi operativi diversi, tutto sarebbe più facile, economico e ne guadagnerebbero i consumatori!

    Ma lo volete capire o no???

    Ora, come buona abitudine degli Applisti, aspetto di ricevere tonnellate di insulti gratuiti senza alcuna critica costruttiva.
    non+autenticato
  • ahahha, ogni tanto qualcuno salta fuori con le bufale tipo comprate un PC...d'altronde e' lunedi...e si sa che al lunedi i coglioni saltano fuori come funghi...(vista la stagione poi...)

    Saluti !

    non+autenticato
  • Tu invece si' che sei costruttivo... tienti il tuo PC e sii felice con mamma Microsoft Sorride

    Se poi vuoi una critica costruttiva, scrivi qualcosa di piu' serio.

    Invisto tutti gli applisti a NON insultarti, non vedo peche' andresti insultato, casomai mi chiedo il perche' del TUO atteggiamento qualunquista.

    Saludos.
    non+autenticato
  • Ma possibile che abboccate sempre all'amo?
    Io ho smesso da anni a cercare di convincere chi lavora con windows che c'e' di meglio.
    E da quando ho smesso ho incominciato a ricevere richieste di info sul mac proprio da chi usa windows e ne ha le pa..e piene.
    Lasciate che sfoghino la rabbia di dover usare il loro caro s.o. in questo modo, ma non rispondetegli tanto e' inutile.
    saluti a tutti
    non+autenticato
  • Gent,mo amico
    non so se gli altri utenti Apple siano dei maleducati ma lei certamente non mi sembra molto obiettivo...
    la concorrenza non ha mai fatto male a nessun mercato e il monopolio delle idee genera sempre mostri.
    Anche Microsoft si giova delle idee di Apple da sempre... basti pensare al nome, all'aspetto e a molte delle funzionalita ' di XP.

    D'altronde senza Apple e linux Microsoft sarebbe in condizione di pressoche' totale monopolio e non sarebbe certo conveniente sia perche' perderebbe i suoi piu' attivi laboratori di ricerca sia perche' sarebbe giuridicamente spiazzata.

    La invito benevolmente a dare una occhiata a Mac OS X, alle sue funzionalita', alla quantita' di applicazioni UNIX che stanno migrando e alla possibilita' di usare un sistema operativo senza che un virus via email mandi in crisi milioni di caselle di posta elettronica.


    non+autenticato
  • - Scritto da: Settimio Perlini www.macprof.com
    > Anche Microsoft si giova delle idee di
    > Apple da sempre... basti pensare al nome,
    > all'aspetto e a molte delle funzionalita '
    > di XP.

    ;) Ciao Settimio !

    e' un po' Ot ok... ma consiglio di vedere "Pirates of Silicon Valley"Occhiolino)

    mi sa che ormai quei due vanno a braccetto!
    (Jobs e Gates)

    > D'altronde senza Apple e linux Microsoft
    > sarebbe in condizione di pressoche' totale
    > monopolio

    anche Apple senza Microsoft lo sarebbe.. o no?Occhiolino)

    senza entrare in antiche e polverose polemiche comunque invito anche io, come te, a provare MacOsX prima di parlarne.

    Il Pc non inizia nel Menu avvio, e non finisce in Windows2000....

    e ogni tanto un "giretto" su sistemi alternativi fa bene a tutti (compresi gli utenti Apple, beninteso... che per quel che conosco ignorano quasi tutti come funzioni Win2000 e dintorni..)

    ciao!



    non+autenticato
  • - Scritto da: Luca Schiavoni

    > e' un po' Ot ok... ma consiglio di vedere
    > "Pirates of Silicon Valley"Occhiolino)

    Beh... allora cultura per cultura (informatica, s'intende) aggiungiamoci anche la lettura di "Hackers" di LevySorride

    > mi sa che ormai quei due vanno a braccetto!
    > (Jobs e Gates)

    Diciamo che ci sono determinate cose che fanno comodo ad entrambi e sulle quali si sono trovati d'accordo... (non poteva essere altrimenti)

    > > D'altronde senza Apple e linux Microsoft
    > > sarebbe in condizione di pressoche' totale
    > > monopolio
    >
    > anche Apple senza Microsoft lo sarebbe.. o
    > no?Occhiolino)

    Certo... ma Settimio stava rispondendo a qualcuno che diceva "buttate il Mac e compratevi il PC"... la risposta non poteva essere differente...Occhiolino

    > Il Pc non inizia nel Menu avvio, e non
    > finisce in Windows2000....

    Mhmmm...
    Mi vengono in mente dei flash sui primi Mac (1984) e le prime versioni di Windows. Eviterei di approfondire il discorso però: si cadrebbe nelle solite discussioni

    > e ogni tanto un "giretto" su sistemi
    > alternativi fa bene a tutti (compresi gli
    > utenti Apple, beninteso... che per quel che
    > conosco ignorano quasi tutti come funzioni
    > Win2000 e dintorni..)

    Sinceramente: per quanto riguarda il discorso "provare gli altri sistemi", ritengo più probabile che un utente Mac usi anche un PC-Win (sul luogo di lavoro per esempio) piuttosto che non il contrario. Inoltre eviterei il confronto diretto di MacOS (X o non X), che è il sistema comsumer per definizione, con Win2000 che è un sistema di tutt'altro genere. Confrontiamo MacOS con 95-98-Me-XP.

    ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: Settimio Perlini www.macprof.com
    > Gent,mo amico
    > non so se gli altri utenti Apple siano dei
    > maleducati ma lei certamente non mi sembra
    > molto obiettivo...
    > la concorrenza non ha mai fatto male a
    > nessun mercato e il monopolio delle idee
    > genera sempre mostri.
    > Anche Microsoft si giova delle idee di
    > Apple da sempre... basti pensare al nome,
    > all'aspetto e a molte delle funzionalita '
    > di XP.
    >
    > D'altronde senza Apple e linux Microsoft
    > sarebbe in condizione di pressoche' totale
    > monopolio e non sarebbe certo conveniente
    > sia perche' perderebbe i suoi piu' attivi
    > laboratori di ricerca sia perche' sarebbe
    > giuridicamente spiazzata.
    >
    > La invito benevolmente a dare una occhiata a
    > Mac OS X, alle sue funzionalita', alla
    > quantita' di applicazioni UNIX che stanno
    > migrando e alla possibilita' di usare un
    > sistema operativo senza che un virus via
    > email mandi in crisi milioni di caselle di
    > posta elettronica.
    >
    >
    Ciao Settimio, benvenuto anche qui!
    Da MrAkko a qui le differenze si sentono, gli utenti PC sono fin troppi. Cmq sei stato di una semplicità tale che a darti torto può essero solo una persona con 20 fette di salame davanti agli occhi. D'altronde non c'è certo nulla di cui meravigliarsi, la verità da sempre fa male e da sempre scatena reazioni inc..ose... ma va bene così, a suon di fegati amari capiranno!

    P.S.: continua così che sei forte!
    La via della verità è sempre quella meno piacevole e più dura ma da anche più soddisfazioni!

    Hydra, la Guerriera
    non+autenticato
  • «Se le software house non dovessero più sviluppare per due sistemi operativi diversi, tutto sarebbe più facile, economico e ne guadagnerebbero i consumatori!»

    Sono d'accordo, passiamo tutti a Macintosh. Non continuare a farti sodomizzare da Bill Gates e farti infinocchiare dalle cazzate che annunciano tutti i giorni come passport, hailstrom, .NET ecc., vogliono solo controllarti come il "grande fratello" descritto da Orwell.


    Ciao
    non+autenticato



  • > Sono d'accordo, passiamo tutti a Macintosh.

    per carita'!
    se tutti passano a Macintosh io dovro' trovare qualcosa di meglio del Mac per continuare a sentirmi superiore.

    non+autenticato
  • - Scritto da: Larry
    > se tutti passano a Macintosh io dovro'
    > trovare qualcosa di meglio del Mac per
    > continuare a sentirmi superiore.
    Magari ci fosse questa possibilita'!
    non+autenticato