Speciale/ Play2 al debutto in USA

La Playstation 2 approda sul mercato americano, ma lo fa con un numero ridotto di unità e sollevando molti dubbi sul suo futuro. Fra bug iniziali, problemi di produzione e un Dreamcast resuscitato, la Play 2 si riscopre comune mortale

Speciale/ Play2 al debutto in USALos Angeles (USA) - Non è un debutto particolarmente entusiasmante quello della Playstation 2 a stelle e strisce. I problemi produttivi di Sony, annunciati lo scorso mese, hanno infatti dimezzato il numero di console sbarcate sul continente americano, portandole dal milione di unità previsto inizialmente alle attuali 500 mila.

Malumore fra gli utenti, dunque, che dopo sette mesi di attesa rimarranno per la maggior parte a bocca asciutta; malumore fra i rivenditori, che temono di "mancare" il lucroso periodo delle festività natalizie; e malumore anche fra gli sviluppatori di giochi, turbati dall'incubo dell'obsolescenza dei loro titoli.

Se i problemi derivassero unicamente da piccoli ritardi produttivi non sarebbe comunque un grosso dramma per nessuno: gli utenti possono pazientare ancora un po', i rivenditori sapranno rifarsi a dicembre e gli sviluppatori cercheranno di mantenere alta l'attenzione verso i loro giochi. Il vero rischio, secondo gli analisti, è che Sony stia giocando d'azzardo.
Per coprire i costi della console, resi fra l'altro particolarmente pesanti dall'adozione delle costose memorie RDRAM, e quelli degli investimenti effettuati per lo sviluppo ed il lancio del prodotto, il big dell'entertainment giapponese ha infatti puntato tutto sui numeri: per raggiungere il pareggio entro questo anno fiscale Sony conta di vendere almeno 10 milioni di unità prima del prossimo 31 marzo. Fattibile? Non tutti ne sono convinti: per raggiungere quella cifra manca infatti ancora un 6 seguito da altrettanti zeri. (continua)
TAG: mercato
1 Commenti alla Notizia Speciale/ Play2 al debutto in USA
Ordina