La prima PCI con USB 2.0

Sviluppata da Belink Components si avvale di un controller NEC per sviluppare una potenza di fuoco, cioè di trasferimento dati, da 480 megabit al secondo. Sfrutta il nuovo standard, superiore in velocità di 40 volte rispetto a USB 1.1

Web - Giunge sul mercato, per ora solo quello americano, quella che viene definita dai produttori "la prima card PCI che integra le tecnologie USB 2.0", ovvero sistemi costruiti secondo le specifiche della nuova versione dello Universal Serial Bus. Specifiche che portano la velocità di trasmissione dati USB a 480 megabit per secondo, quaranta volte più di quanto sia oggi disponibile con USB 1.1, standard ormai diffusissimo e presente su tutti i PC in commercio.

La nuova card è stata sviluppata da Belink sfruttando il controller ad hoc realizzato da NEC, il colosso nipponico, che pare abbia partecipato attivamente alla realizzazione del prodotto. Stando al comunicato di lancio della card, le capacità del prodotto stanno soprattutto nella gestione della banda disponibile, che verrebbe ottimizzata tra tutti i device connessi via USB 2.0.

Il product manager della Balkin, Eric Deming, ha dichiarato che la card è compatibile con tutti i sistemi USB esistenti. Questo significa che non c'è bisogno di nuovi componenti per sfruttarla al meglio né di adattatori. La card arriverà sul mercato americano dal prossimo gennaio al prezzo di circa 100 dollari.
La strada di USB 2.0 è comunque in salita. Fin dalla nascita delle specifiche 2.0, infatti, è iniziata la diatriba tra sviluppatori e aziende sulle qualità del nuovo standard rispetto allo standard FireWire sviluppato da Apple, capace di supportare velocità anche superiori. Si preannuncia, dunque, l'ennesima battaglia degli standard.
TAG: hw