Internet Italia, balla balla il numerino

Sempre più difficile trovare una misurazione efficace per capire quanti sono i navigatori online. Anche l'ultimo studio, quello di Databank, non si avventura oltre il numero degli accessi. Avvertendo che non vuol dire molto

Roma - Pare proprio che al di là di stime più o meno avventurose anche le maggiori agenzie di rilevazione continuino a brancolare nel buio: difficile, difficilissimo sapere quanti sono gli utenti Internet italiani. Nelle scorse ore ha annunciato un proprio studio in merito anche Databank, che ha però scelto di fermarsi al dato degli "accessi".

In pratica, Databank ha rilevato che se le cose vanno avanti di questo passo alla fine del 2000 il numero di accessi, ovvero di contratti e abbonamenti d'accesso alla Rete, toccherà in Italia quota 5,4 milioni di unità.

Databank avverte che questa cifra è naturalmente inferiore al numero effettivo di utenti, che rimane ignoto, perché ad ogni accesso può corrispondere uno o più utenti Internet. Cosa senz'altro vera in molte famiglie e soprattutto in molte aziende.
In realtà, con questo stesso criterio, si potrebbe ritenere che il numero di navigatori sia inferiore al dato degli accessi, visto che con l'avvento delle freenet è diffusissima la pratica di aprire due o più contratti, anche se si è da soli a connettersi con quell'accesso. Soprattutto tra i più esperti della Rete non è infrequente trovare utenti con abbonamenti aperti presso cinque o sei diverse freenet... Rimarrebbe inoltre da verificare quanti sono coloro che accedono alla rete dal lavoro ma anche da casa. Un monte caotico di dati che nessuno pare in grado di scalare.

Nonostante questo, le informazioni offerte da Databank hanno un loro rilievo. Basti considerare che secondo le misurazioni della società di consulenza, nelle famiglie si concentrerebbe una parte consistente degli accessi totali: entro il 2000 dovrebbero toccare quota 3,8 milioni.

Di interesse anche le previsioni di crescita entro il 2004. Nelle famiglie il numero di accessi potrebbe toccare i 7 milioni e negli uffici superare i 2,2. Secondo Databank, questo numero di accessi si tradurrebbe nel dato secondo cui il 57 per cento delle aziende e un terzo delle famiglie italiane godrebbe di almeno un accesso al Web.
TAG: italia