Play2? Aspettate di vedere Xbox

Sembra questo il messaggio che Microsoft vuole lanciare ai videogiocatori che in questi giorni, in USA, si stanno gettando a capofitto sulla Playstation 2. La vera sfida inizierà solo fra un anno, ma già si preannuncia caldissima

Redmond (USA) - "Non avete ancora visto niente". E ' questo il messaggio che, secondo Reuters, Microsoft vorrebbe lanciare a tutti i videogiocatori americani pronti a tuffarsi sulla Playstation 2.

Microsoft si dice infatti convinta che la console di Sony non rimarrà sotto i riflettori ancora per lungo tempo: la pistola puntata alla tempia del colosso giapponese si chiama infatti Xbox. Il team che l'ha sviluppata, e che dovrà terminare il proprio lavoro per l'autunno prossimo, parla della sua creatura come della più potente macchina da gioco consumer mai creata.

Assemblata con componenti standard per PC e con un sistema operativo embedded compatibile con le DirectX, Xbox sarà in grado, grazie al un Pentium III a 733 MHz e ad un acceleratore grafico di Nvidia, di sfornare 150 milioni di poligoni al secondo, oltre il doppio di quello che riesce a fare la Playstation 2.
Secondo Microsoft, i veri benefici della tecnologia di Xbox non risiedono tanto nei megahertz o nei poligoni, ma nella facilità con cui gli sviluppatori potranno creare giochi per questa console. L'architettura PC-like ed il supporto alle DirectX consentiranno infatti a chi già sviluppa giochi per PC di poter sfruttare da subito la propria esperienza e portare titoli da una piattaforma all'altra col minimo sforzo.

Uno dei punti più criticati della Playstation 2 è invece proprio la difficoltà nel programmarla e la ripida curva di apprendimento necessaria per arrivare a sfruttare in pieno l'hardware di questa macchina. Ma del resto questo stesso problema, che riguardava anche la prima Playstation, non le ha poi impedito di divenire la console più venduta di tutti i tempi.

Di certo però Xbox sembra avere tutte le carte in regola per dettare legge, non fosse altro che per il grandissimo numero di sviluppatori di giochi PC attratti dalla possibilità di prendere due piccioni con una fava. Inoltre Microsoft può vantare risorse e capacità di marketing tali da far impallidire persino un gigante come Sony.

Ed infatti Microsoft ha già preannunciato che la campagna pubblicitaria che precederà il lancio della Xbox sarà la più massiccia che l'azienda abbia mai messo in piedi, segno questo che per il big di Redmond il settore videoludico non è più solo uno sfizio, ma una grande priorità.

Toccherà ora a Sony subire la stessa sorte inflitta qualche anno fa a dinosauri dell'entertainment come Sega e Nintendo per mano della casa giapponese? La risposta non è scontata e di sicuro sarà interessante seguire questa sfida fra titani in un mercato che non fa che crescere.
TAG: mercato