E-Gratis? Parte la guerra ai blocca-banner

La inaugura un'azienda tedesca, che ai suoi visitatori dotati di software anti-spot chiede denaro

Web - Produrre un sito e i suoi contenuti in modo continuativo ha un costo, così come un costo lo hanno i server e la banda: per queste ragioni l'azienda tedesca MediaBEAM sostiene di avere il diritto di chiedere ai propri utenti di visualizzare tutti i banner che si trovano sulle pagine del sito.

MediaBEAM è così convinta delle sue ragioni da aver messo in piedi un software capace, a suo dire, di individuare i codicilli che consentono a certi utenti di impedire il caricamento dei banner pubblicitari sulle pagine del sito.

L'azienda sostiene che a tutti coloro che si presentano sulle sue pagine con software blocca-banner, il proprio programma propone due alternative prima di consentire l'accesso alle pagine: o vedere la pubblicità, disabilitando il proprio software anti-spot, oppure pagare.
Secondo il CEO dell'azienda, Frank Beckert, è necessario mandare un messaggio chiaro e forte agli utenti: "Le aziende internet sono in crisi. La soluzione è semplice". Beckert afferma il diritto di MediaBEAM di impedire a chiunque non si adegui alle proprie condizioni l'accesso alle pagine del suo sito.

Il software sviluppato da MediaBEAM verrà commercializzato da questa settimana come "AdKEY" ma certo è presto per capire se potrà avere successo. Per due ragioni: la prima è che la percentuale degli utenti che utilizza questi sistemi di navigazione, quelli che impediscono il caricamento dei banner, è decisamente minoritaria; la seconda è che non tutti i siti potrebbero volersi porre con simili "diktat" nei confronti dei propri utenti.
17 Commenti alla Notizia E-Gratis? Parte la guerra ai blocca-banner
Ordina
  • E' un portale che permette di navigare in perfetto anonimato bloccando sia cookies che finestre pop-up, criptando le informazioni sull'utente che accede al sito. E' eccezionale per navigare nei vari siti warez quando vi si aprono piu' finestre pop-up del cazzo di quante ne riuscite a chiudere!!!!

    PS: deve essere configurato perche' di default non blocca niente!
    non+autenticato
  • Con AdSubtract pro 2.11 il loro sito non mi blocca un bel niente!!!
    Ed è pure un sito poco ben progettato!...
    Provate pure!!!... è quello che a quanto pare non hanno fatto loro...
    Kartoffen...Sorride
    non+autenticato
  • Ma che GENI!!!!
    Nessuno clicca i miei banner?
    Gli inserzionisti non mi pagano?
    Allora obblighiamo gli utenti a finanziarci!!!
    Ti immagini quanti utenti attirerà il loro sito con questo metodo?

    E' vero, il settore è in crisi, ma tutti i metodi per uscirne di cui ho sentito parlare sembravano più che altro tentativi di suicidio!!!!!

    Gli imprenditori secondo me non hanno capito che la gente ormai è abituata a ricevere servizi gratis e non accetterà facilmente di pagare. In particolar modo quando i suddetti servizi sono, nel 90% dei casi, inutili.
    Ma come pensano di guadagnare tramite pubblicità e banner se anzichè invogliare il navigatore a visitare il loro sito, lo tengono lontano con ( scusate il termine ) "stronzate" come questa?

    .....Mah??!!??!
    non+autenticato
  • > E' vero, il settore è in crisi,

    AMMMM e tu bevi tutto.

    Macche crisi i banner funzionano.

    Come funziona la pubblicità in tv, ma non poi pretendere che tutte le pubblicità e tutti i prodotti siano adatti per essere pubblicizzati se non si conosce il target di utenza.
    non+autenticato



  • > AMMMM e tu bevi tutto.

    nel caso mangio..... Occhiolino

    > Macche crisi i banner funzionano.

    Ma MOLTO Meno di quanto tutti si aspettassero.
    Probabilmente ci si è solo puntato troppo.

    > Come funziona la pubblicità in tv, ma non
    > poi pretendere che tutte le pubblicità e
    > tutti i prodotti siano adatti per essere
    > pubblicizzati se non si conosce il target di
    > utenza.

    Guarda che stai dicendo quello che implicitamente ho detto anche io.
    La gente può anche utilizzare un servizio scadente, purchè sia gratuito, ma se vuoi farmelo pagare....col *azzo.
    Se poi vuoi addirittura obbligarmi a valutare proposte di servizi scadenti a pagamento.......
    puoi morire di fame per quel che mi interessa.

    Ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alien ( chtt )
    >
    >
    >
    > > AMMMM e tu bevi tutto.
    >
    > nel caso mangio..... Occhiolino
    >    
    > > Macche crisi i banner funzionano.
    >
    > Ma MOLTO Meno di quanto tutti si
    > aspettassero.
    > Probabilmente ci si è solo puntato troppo.

    I banner non funzionano come gli analisti avevano previsto. E ora si corre ai ripari. Si è "scoperto" che l'utente medio di interet non è come l'utente medio della TV: in parole povere spende poco in quello che vede pubblicizzato.

    >    
    > > Come funziona la pubblicità in tv, ma non
    > > poi pretendere che tutte le pubblicità e
    > > tutti i prodotti siano adatti per essere
    > > pubblicizzati se non si conosce il target
    > di
    > > utenza.
    >

    Il problema è che con il tipo di utenza di internet, con la sola pubblicità non si coprono le spese a lungo termine.

    Ciao
    Marco
    non+autenticato
  • Il fatto che con i banner non si coprano le spese non autorizza nessuno a manomettere le pagine di un sito per evitare i banner.

    Altrimenti sara' uguale a breve con la grafica propria del sito e con il layout fino a quando ruberemo tutto tutto il contenuto e nessuno produrra' piu' nulla per il web.

    Saluti.

    Stefano.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Stefano
    > Il fatto che con i banner non si coprano le
    > spese non autorizza nessuno a manomettere le
    > pagine di un sito per evitare i banner.
    >

    Testualmete:

    "L'azienda sostiene che a tutti coloro che si presentano sulle sue pagine con software blocca-
                     ^^^^^^^^^^
    banner, il proprio programma propone due alternative prima di consentire l'accesso alle pagine: o vedere la pubblicità, disabilitando il proprio software anti-spot, oppure pagare"

    L'azienda modifica le sue pagine, non quelle di altri. Se l'azienda ospita pagine web di suoi utenti, può farlo.

    Ciao
    Marco

    non+autenticato
  • e non era neanche difficile capirlo, ma qui si parla di bacino d'utenza senza neanche ascoltare l'argomento.

    se ho un sito web con i banner, e questi mi servono per coprire le spese di gestione, perchè ci devono essere sempre i soliti furbini e io cercando di difendermi faccio la figura dello sfruttatore?

    LEGGERE CAPIRE RIFLETTERE...
    non+autenticato
  • > se ho un sito web con i banner, e questi mi
    > servono per coprire le spese di gestione,
    > perchè ci devono essere sempre i soliti
    > furbini e io cercando di difendermi faccio
    > la figura dello sfruttatore?

    Perchè o ti fai un sito PRIVATO, tipo CLUB e fai pagare per l'accesso, altrimenti se vuoi fare un sito pubblico NON PUOI OBBLIGARE NESSUNO a spendere le sue risorse ( connessione e costo telefonico ) per coprire le tue.
    E gli utenti che cercano di difendersi dall'invadenza sempre più violenta di chi vuol fare PER FORZA i soldi con la rete NON SONO ( IMHO ) dei furbini come dici tu. Ma solo persone che conoscono i propri diritti e a cui non va di essere strumentalizzati da chicchessia per i propri scopi.

    > LEGGERE CAPIRE RIFLETTERE...
    Questo ovviamente e come sempre vale in primis èer chi lo ha scitto.
    non+autenticato
  • >
    > se ho un sito web con i banner, e questi mi
    > servono per coprire le spese di gestione,
    > perchè ci devono essere sempre i soliti
    > furbini e io cercando di difendermi faccio
    > la figura dello sfruttatore?
    >
    > LEGGERE CAPIRE RIFLETTERE...

    Appunto.

    Qui si parla di strategie commerciali legate al web completamente sballate.
    Grandi aziende e multinazionali dei più svariati settori economici avevano visto nel web il nuovo Eldorado stilando sontuosi business plan legati alla vendita degli spazi pubblicitari e all'e-commerce.
    Tonfo totale.
    L'e-commerce non decolla e le previste faraoniche entrate pubblicitarie sono scomparse.

    Anche io ho l'esigenza di coprire i costi del mio sito ma far pagare gli utenti che non vogliono visualizzare i banner...........beh vanno a leggere la stessa cosa su un altro sito.
    Conviene perdere un utente ?
    Secondo me, no.

    Non ultimo, tieni presente che la maggior parte dei server pubblicitari hanno il duplice scopo di visualizzare i banner e di raccogliere dati sui navigatori (cosa molto più importante e preziosa),
    così come siamo arrivati al punto che taluni siti hanno più banner che informazioni.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Stefano
    > Il fatto che con i banner non si coprano le
    > spese non autorizza nessuno a manomettere le
    > pagine di un sito per evitare i banner.

    Guarda che qui nessuno sta manomettendo nulla. Semplicemente, decido cosa voglio scaricare e cosa no.

    Se io navigo usando lynx o w3m, sto "manomettendo" le pagine di un sito?

    > Altrimenti sara' uguale a breve con la
    > grafica propria del sito e con il layout
    > fino a quando ruberemo tutto tutto il
    > contenuto e nessuno produrra' piu' nulla per
    > il web.

    In effetti, il web non e' stato certamente pensato per la pubblicita'. Ma non si considerare un telnet sulla porta 80 un crimine.
    non+autenticato
  • siccome qui in mezzo c'è solo chi ha voglia di scrivere giusto per fare qualcosa, penso che lascerò stare definitivamente i forum, visto che non sono costruttivi, anzi servono a dimostrare che ancora esistono persone che non hanno capito nulla, o che non lo vogliono capire per comodità.

    tutto ha un costo: il tempo, le strutture, l'idea; questo costo in qualche modo va risarcito, cosa che tu cerchi di evitare, un po' come quei cretini che la domenica scavalcano il cancello dello stadio per NON PAGARE in nessuna maniera...

    Mi dispiace che tu sia un poveretto, sia economicamente che a livello cerebrale, per fortuna io sono intelligente e ho l'adsl,che, mi fa sudare più di 100 carte al mese per cazzeggi e in piccola parte lavoro; insomma spendo in un anno quasi due milioni in aria, ma sono contento di ciò.

    Coraggio, siamo coerenti: non pretendiamo una Ferrari al costo di una seicento.

    Fine discussione.
    non+autenticato
  • http://www.junkbuster.com

    Da li`e`possibile scaricare un programmillo
    da 300k rilasciato sotto GPL che si
    usa come proxy personale; si imposta
    il browser sul proxy 127.0.0.1 porta 8000
    e da li esamina le richieste;
    il file con i siti da radiare
    e`personalizzabile, basta editare il file
    sblock.ini; es. per radiare i banner
    di un saccco di siti italiani
    e`gia` sufficiente
    radiare i siti
    doubleclick.net/
    doubleclick.it/

    e`possibile anche radiare tutte le
    immagini che hanno la parola "banner"
    o "/ads/" nell'URL

    Gratis.
    Opensource.

    Pino Silvestre
    non+autenticato
  • Caspita, dalla tua spiegazione sembra una bella idea. Non lo conoscevo.

    Grazie Alberuccio, vado subito a vedere.

    Piu' che altro mi incuriosisce per l'approccio.

    Ciao!
    non+autenticato