Ma cos'è successo a Punto Informatico?

Oggi la home page del quotidiano sembra diversa, sono apparsi nuovi dettagli accanto alle notizie. Ecco come nasce una piccola ma importante revolution

Ma cos'è successo a Punto Informatico?Roma - Da oggi Punto Informatico cambia. Le notizie del giorno, infatti, verranno pubblicate non appena "sfornate" dalla redazione e quindi in modo ancora più tempestivo, dando all'informazione offerta da P.I. il valore aggiunto della cronaca "minuto per minuto" di quanto accade nel mondo dell'hi-tech.

Per avere in diretta l'informazione che serve basterà collegarsi, come sempre, alla home page del quotidiano.

Le decine di migliaia di utenti iscritti ai servizi via email di P.I. riceveranno a fine giornata il sommario con tutte le ultime notizie uscite.
Tutti troveranno sempre su Punto Informatico le notizie più fresche, completate dagli approfondimenti, dai commenti, dagli speciali e dalle lettere tradizionalmente pubblicati dal notiziario.

Si tratta di una piccola rivoluzione che entra nella sua "prima fase sperimentale", che ha l'obiettivo di venire incontro a quanti hanno interesse a seguire "l'evoluzione della Rete", minuto per minuto.

Buon Punto Informatico a tutti!

La redazione
TAG: italia
132 Commenti alla Notizia Ma cos'è successo a Punto Informatico?
Ordina

  • Ciao,
    a parità di approfondimento delle notizie(auspico che la loro qualità rimanga immutata nonostante i tempi ridotti di elaborazione) la nuova impostazione di PI porta il grosso vantaggio della tempestività nella fruizione dell'informazione.

    Chi obietta che le notizie lette al mattino sono notizie vecchie non riflette sul fatto che anche prima le notizie del mattino erano del giorno prima, con la differenza che venivano 'etichettate' come notizie del giorno in corso.
    E' dunque solo un problema di ordine psicologico,non pratico: ci si può collegare una sola volta al giorno in qualunque momento della giornata sapendo di poter leggere tutte le notizie delle ultime 24 ore.

    Rimane evidente il fatto che le notizie del giorno devono continuare ad essere approfondite come in precedenza e non ridursi a veloci ultima ora di poche righe.

    Per migliorare il colpo d'occhio sulla freschezza delle notizie suggerisco di DEMARCARE IN MANIERA PIU' NETTA le notizie del giorno prima dalle notizie del giorno in corso usando un separatore o una differente dimensione di font oltre all'indicazione del giorno/ora di pubblicazione.

    In bocca al lupo.
    GrilloParlante







    non+autenticato
  • Non c'è scelta. A che servirebbe gestire l'informazione in rete con aggiornamenti ogni 24 ore!! Guardate al sito di Repubblica, ogni 10 minuti ci sono notizie nuove e andarlo a visitare più volte al giorno è un piacere.

    Anche perchè in questo modo c'è più pubblicità da vedere e mi sembra giusto che l'editore abbia qualche introito in più, visto l'aria che tira in Internet, dove ogni giorno che passa ci sono sempre meno risorse disponibili.

    Buon lavoro alla redazione


    non+autenticato
  • prima di fare un tale cambiamento non sarebbe stato forse meglio effettuare un sondaggio per cercare di capire le reali esigenze dei lettori di PI?
    non+autenticato
  • Vi seguo con affetto dal '97, ed anch'io sono rimasto perplesso: sono dell'idea che vi dobbiamo, per la professionalità che avete dimostrato in questi anni, il rodaggio e gli aggiustamenti del caso, e che porteranno sicuramente a miglioramenti sostanziali. Ma, nel vostro interesse, non vi converrebbe indire "libere elezioni" (semplici: si/no), visto gli umori della folla? Mi piacerebbe che P.I. restasse al primo posto, anche nella considerazione e nel numero dei propri lettori..

    Per tutti noi, una frase che mi piace molto:
    "Se fai le cose come le hai sempre fatte, arriverai dove sei già arrivato"
    non+autenticato
  • - Scritto da: un amico di P.I.
    > Per tutti noi, una frase che mi piace molto:
    > "Se fai le cose come le hai sempre fatte,
    > arriverai dove sei già arrivato"


    e' questo il problema pero'.

    secondo me una rivista, un giornale, tanto piu' uno spazio web.. se non ha la capacita' e la voglia di reinventarsi, ridisegnarsi, completarsi... continuamente allora muore.

    Muore perchè il web e' grande e pieno di cose, ed un sito non può rimanere uguale nei secoli solo per paura di non cambiare o per dar retta ai lettori che notoriamente sono contrari a qualsiasi cosa nuova o vedono dietro a qualsiasi mossa chissa' quali nefasti segnali del destino.

    Quindi vedo di buon occhio i cambiamenti di PI, anche se qualcosa ancora non mi quadra del tutto ma non mi pronuncio visto che dicono "fase temporanea" mi pare... !

    ciao!
    Mariano

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | Successiva
(pagina 1/11 - 55 discussioni)