ADSL: in Corea problemi italiani

Nel paese vi sono diversi fornitori di connettività rapida su doppino telefonico. Ma mancano i modem e c'è, come in Italia, il problema copertura

Seoul (Corea del Sud) - In Corea le aziende della telefonia e quelle della fornitura di accesso alla rete, da qualche tempo hanno iniziato a proporre servizi di connessione veloce ADSL ma pare che i problemi legati al servizio si stiano moltiplicando in queste settimane.

Stando ai giornali locali, infatti, la richiesta per connettività a banda larga, come quella potenzialmente concessa dall'ADSL, è in costante aumento, al punto che un colosso statale come Korea Telecom non riesce a stare dietro alla richiesta. Pare che manchino addirittura i modem ADSL per le connessioni. Non solo, sembra che anche gli utenti aziendali siano insoddisfatti per la poca versatilità degli impianti ADSL per gruppi di lavoro intenzionati a connettersi contemporaneamente.

Ma il vero ostacolo, racconta il Korea Times, sta nella copertura davvero limitata dei servizi ADSL. Una situazione che ricorda quella attuale in Italia ma che in Corea sta creando non poche tensioni: alle promesse di allargamento della copertura non sono infatti corrisposti adeguati investimenti, nonostante la domanda. In altre parole, i carrier fanno a gara per proporre i servizi ADSL confondendo l'utenza perché quei servizi saranno disponibili solo dopo mesi.
TAG: mondo