IBM, server in un palmo di mano

Grazie ad un'estensione delle capacitÓ di accesso dei Palm, Big Blue porterÓ la potenza di un server aziendale in un palmo di mano consentendone l'interazione e la gestione remota via wireless

Armonk (USA) - IBM annuncia un grosso aggiornamento alla piattaforma Snapp (System Networking, Analysis and Performance Pilot) per l'interazione fra PDA e sistemi Unix. Il nome della nuova tecnologia Ŕ Swap (Superior Wireless Applications) e promette, secondo le parole di IBM, "di portare la potenza di un server aziendale in un palmo di mano".

Attraverso Swap sarÓ infatti possibile, attraverso la connessione wireless di un Palm, scrivere, personalizzare ed eseguire applicazioni che risiedono su di un server, amministrare il sistema e verificarne le prestazioni.

Questa tecnologia software permetterÓ ad esempio di spegnere e riavviare il server remoto, accedere a database, generare report di vendita, piazzare ordini, lanciare applicazioni o scrivere programmi. Il tutto protetto da un sistema di sicurezza basato su password e crittografia.
IBM sostiene che nei prossimi anni la messa in piedi di una solida infrastruttura wireless sarÓ di primaria importanza per un numero sempre maggiore di aziende, un fattore che spingerÓ tutto il mercato dei computer handheld e della terza generazione di reti mobili.

Swap, che dal lato client si avvale della tecnologia di accesso Palm.net, gira su server AIX e, molto presto, anche su Red Hat Linux.