OS/ Windows Me è un 9 ½

Windows Me è senz?altro un poco più stabile dei suoi predecessori e introduce alcune funzionalità interessanti, ma ad un?attenta analisi non sono da trascurare nemmeno gli svantaggi. Vediamoli insieme

Il passaggio ad un nuovo sistema operativo non è una mossa banale, ma una scelta che deve essere ponderata accuratamente, valutando i pro e i contro: come vedremo questo vale anche per l?aggiornamento a Windows Me, un passaggio che dietro la sua apparente banalità nasconde parecchi punti critici.

Sono passati quasi due mesi da quando la Microsoft ha reso disponibile al pubblico la nuova versione del suo sistema operativo per il mercato consumer, Windows Millennium, e adesso si possono dare le prime vere valutazioni.
Riprendendo un commento di Michel Platini su Roberto Baggio, che definì il ?divin codino? un 9 ½ per il fatto di non essere né un centrocampista né una punta, potremmo applicare lo stesso ragionamento a Windows Me: questo è infatti non si può considerare né una service release, perché in effetti introduce cambiamenti più profondi, né una major release, perché in fondo, a parte la dipartita del DOS in modalità reale, le differenze con Windows 98 sono più che altro estetiche.

Windows Me è senz?altro un poco più stabile dei suoi predecessori e introduce alcune funzionalità interessanti, ma ad un?attenta analisi non sono da trascurare nemmeno gli svantaggi. Vediamoli insieme.
TAG: microsoft