Ibm e Compaq insieme sui micropagamenti

Lo standard proposto, se verrà accettato, potrebbe introdurre forme del tutto nuove ma lungamente attese di transazione elettronica

Tel Aviv (Israele) - Piccoli pagamenti da poche lire per servizi richiesti online: questo l'obiettivo di uno standard per i micropagamenti che Ibm e Compaq hanno deciso di spingere insieme a livello internazionale.

Il micropagamento, fino ad oggi troppo poco pratico per diventare realtà online, è da lungo tempo atteso da chi ritiene che potrebbe modificare sostanzialmente la filosofia di molti siti web. Chi oggi offre servizi gratuiti, infatti, potrebbe essere tentato di offrirli ad un prezzo ridottissimo che può essere pagato dai propri utenti con un solo clic del mouse...

Lo standard, elaborato principalmente da Ibm, è stato presentato alla IETF, l'organizzazione che sovraintende agli standard internet, e potrebbe essere approvato forse entro l'anno visto che già lunedì prossimo la proposta sarà esaminata. La chicca? Il cursore del mouse secondo Ibm dovrebbe trasformarsi in un simbolo di dollaro quando viene passato sopra un link a beni e servizi soggetti a micropagamenti?