Blair è alfabetizzato

Il primo ministro ci ha messo poco ad imparare l'ABC del computing e finalmente può scrollarsi di dosso la nomea di analfabeta digitale

Londra - Non è stata dura né lunga la via di Tony Blair all'alfabetizzazione. Sono bastati pochi mesi di corsi di quartiere per imparare a usare tastiera e mouse per accedere alla rete. Lo ha detto lui stesso nel corso di una trasmissione televisiva durante la quale ha dimostrato le proprie capacità inviando in diretta un'email ad un amministratore locale a Manchester.

"Avevo veramente paura del computer, ha detto Blair, ho un rapporto difficile con la tecnologia. Non sono davvero eccezionale. Mia moglie Cherie è bravissima, e i miei bambini sono fantastici". Pare che la prima famiglia inglese, per ammissione dello stesso Blair, debba però soccorrere il Primo ministro quando si trova nei guai con il computer; sono i figli del premier, infatti, a "rimettere a posto" il PC quando l'improvvido capo del governo di Sua Maestà clicca nei punti sbagliati: "è abbastanza umiliante perché ne sanno molto più di me. Se io non riesco a fare qualcosa loro di sicuro la sanno fare".
TAG: