BrowserWars/ Opera cresce inarrestabile

Deve lottare contro una concorrenza spietata, contro rivali che non hanno né costi di registrazione né banner, eppure Opera raccoglie sempre più consensi e guarda con ambizione al futuro

BrowserWars/ Opera cresce inarrestabileOslo - Opera, il piccolo browser dell'omonima software house norvegese, sembra conquistare sempre più consensi da parte di chi cerca un browser alternativo a Internet Explorer o Netscape. I suoi fedeli fans ne apprezzano in particolare la velocità, la leggerezza e la versatilità, caratteristiche per cui sono pronti a sopportare i banner (previsti dalla sua licenza adware del prodotto) o i 39$ di registrazione.

Opera Software ha appena annunciato che soltanto la versione per Windows di Opera 5, lanciata lo scorso dicembre, è stata scaricata e installata da oltre 5 milioni di persone, e milioni di copie sarebbero state distribuite attraverso i CD allegati alle riviste di computer.

"Un successo oltre le aspettative", ha dichiarato Jon S. von Tetzchner, CEO di Opera, che ha poi aggiunto come sia in preparazione il supporto a Unicode ed ai caratteri non occidentali, una mossa con cui spera di rendere Opera appetibile anche sui mercati asiatici.
Opera, attualmente disponibile per le piattaforme Linux, Solaris, Mac, OS/2, QNX, Epoc e Windows, è stato recentemente portato anche su Mac OS X (attualmente è disponibile la Carbon Beta 1).

Questo browser supporta tutti i maggiori standard del Web, fra cui TLS 1.0, SSL 2 e 3, CSS1 e CSS2, XML, HTML 4.01, HTTP 1.1, ECMAScript, DOM e WAP/WML, inoltre la versione 5 si avvale della crittografia a 128 bit.

Per rendere più appetibile al grande pubblico il proprio browser, Opera Software ha poi varato, lo scorso giugno, un servizio chiamato Composer, che permette agli utenti di scaricare e distribuire ai propri amici una versione del programma del tutto "personale": il sistema consente infatti all'utente di disegnare le grafiche sui pulsanti, le illustrazioni nello schermo di avvio, di personalizzare i bookmark e le hot-list, di scegliere se includere e-mail e newsgroup, di dare al "browserillo" il proprio nome.

Opera punta molto anche su Linux, una piattaforma in cui dovrà rivaleggiare contro prodotti come Netscape, Mozilla, Konqueror, Galeon ed altri ancora, per la maggior parte completamente free e privi di banner.

Una recensione di Opera 5 può essere consultata qui.
TAG: mercato
142 Commenti alla Notizia BrowserWars/ Opera cresce inarrestabile
Ordina
  • Non se ne può più ora oltre a fare le pagine che
    siano compatibili per ie 4.0, ie 5.0,5.5,6.0
    netscape 4.7,6, testare il tutto sotto mac ecc.. (senza wmware non saprei come fare) ora bisogna pensare pure a quest'altro browser

         urla di disperazione

    basta mi do all'agricoltura.

    vorrei sapere a che caz.. ci stanno a fare gli standard.
    non+autenticato
  • - Scritto da: duegonadi
    > Non se ne può più ora oltre a fare le pagine
    > che
    > siano compatibili per ie 4.0, ie 5.0,5.5,6.0
    > netscape 4.7,6, testare il tutto sotto mac
    > ecc.. (senza wmware non saprei come fare)
    > ora bisogna pensare pure a quest'altro
    > browser

    > vorrei sapere a che caz.. ci stanno a fare
    > gli standard.

    Gli standard servono a far si che qulli che fanno pagine web li seguano, invece di seguire M$ come pecoroni. Se i web master per primi li seguissero M$ sarebbe molto meno libera di fare i suoi comodi.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Gray
    > Gli standard servono a far si che qulli che
    > fanno pagine web li seguano, invece di
    > seguire M$ come pecoroni.

    scusami ma mi sembra che ultimamente chi non ha seguito gli standard (e fra l'altro non e compatibile neanche con le sue versioni precedenti) e netscappa che se non erro non e della microtostconbuc.

    >Se i web master
    > per primi li seguissero M$ sarebbe molto
    > meno libera di fare i suoi comodi.

    scusa se i web master seguissero gli standard, nessuno potrebbe navigare sul web (compreso netscappa).
    non+autenticato
  • - Scritto da: beataignoranza
    > - Scritto da: Gray
    > > Gli standard servono a far si che quelli
    > > che fanno pagine web li seguano, invece di
    > > seguire M$ come pecoroni.

    > scusami ma mi sembra che ultimamente chi non
    > ha seguito gli standard (e fra l'altro non e
    > compatibile neanche con le sue versioni
    > precedenti) e netscappa che se non erro non
    > e della microtostconbuc.

    E allora ? Se costruisci una macchina a che funziona a sfiga liquida e la vendi, non ti puoi lamentare che la gente s'incazza se non sa dove fare il pieno.

    > > Se i web master
    > > per primi li seguissero M$ sarebbe molto
    > > meno libera di fare i suoi comodi.

    > scusa se i web master seguissero gli
    > standard, nessuno potrebbe navigare sul web
    > (compreso netscappa).

    Alla prossima versione sarebbero tutti molto piu' standard invece.
    non+autenticato
  • Non se ne può più ora oltre a fare le pagine che
    siano compatibili per ie 4.0, ie 5.0,5.5,6.0
    netscape 4.7,6, testare il tutto sotto mac ecc.. (senza wmware non saprei come fare) ora bisogna pensare pure a quest'altro browser

         urla di disperazione

    basta mi do all'agricoltura.

    vorrei sapere a che caz.. ci stanno a fare gli standard.
    non+autenticato
  • Il problema è di chi si ostina a usare un sistema primitivo come HTML... avete mai provato ad usare Flash ? E' vero, l'utente deve avere 300K di plug-in (ma quanti mega di schifezze si scaricano inutilmente?) ma pensate ai benefici che questo dà.......
    non+autenticato
  • eheheheh

    ma cosa gestisci siti da 3/4 pagine
    prova a fare un portale in flash e poi quando hai finito(tra dieci anni) il tuo flash non esisterà + mentre invece l'html si

    pensare che un paio di anni fà dicevano che l'html sarebbe scomparso a favore dell' xml ..... io lo vedo cosi' scomparso .... in compenso l'xml è usato da 0.00001 % dei siti

    senza la facilità d'uso dell'html internet sarebbe all'età della pietra .....
    non+autenticato


  • - Scritto da: Paolo Bizzo
    > Il problema è di chi si ostina a usare un
    > sistema primitivo come HTML...

    ROTFL!

    non+autenticato
  • Un sito zeppo di   applet e/o di presentazioni
    fatte col flash e`un sito rivolto ad una utenza
    pecoreccia, quella che rimpingua l'audience,   i
    numeri   dei   contatori   solo guardando   mezza
    zizza   nella homepage; io personalmente ne ho
    proprio le ^#$#$#$ abbuffate di siti pieni di
    palle colorate ma che poi sotto sotto non hanno
    contenuti; il fatto e`che un grafico costa molto
    meno di una valida redazione dei content, e non
    per colpa sua, ma perche`non si puo`pretendere di
    mettere sullo stesso   piano chi si occupa di
    presentare dei   contenuti e chi si occupa di
    crearli. I browser-che-consentono-di-vedere-java
    -e-flash   sono   destinati   a   questo tipo di
    utenza, che giudica un sito in   funzione delle
    coscie che si vedono; ma io non sono nessuno per
    insegnare come si fa un   sito, lascio   agli
    espertoni di marketing   ed ai redattori   dei
    business plan l'onere di sparare cazzate su come
    dovrebbe essere l'internet.

    Pino Silvestre
    non+autenticato
  • L'unico browser funzionante e' IE !
    Gli altri mi danno questo errore:
    Error:
    name: TypeError
    message: Value on left hand side of '.' is not convertible to Object: document.firma

    In pratica l'applicazione dovrebbe cerca e(e trovare) i certificati per accedere alla mia pagina di family banking, ma non c'e' in effetti
    nessun accesso al floppy....
    IE in vece ce la fa....
    Peccato, neppure mozzilla/netscape ci riescono...
    non+autenticato
  • non e' mica un caso...

    sono quasi tutti siti studiati apposta per...

    hai provato rasbank.it?

    certo che se devi cambiare banca forse... e' meglio che ti rassegni e cambi browser...

    non+autenticato


  • - Scritto da: Nemo
    > L'unico browser funzionante e' IE !
    > Gli altri mi danno questo errore:
    > Error:
    > name: TypeError
    > message: Value on left hand side of '.' is
    > not convertible to Object: document.firma

    e chiedere a quelli della banca di correggere l'errore? a me pare una cosa... stiamo andando in una direzione sullo stile "tutti scrivono anno senza h e quindi si scrive cosi'".
    se un browser tira dritto quando c'e' un errore c'e' un doppio errore. Io quando facevo i compiti di matematica e due errori opposti mi davano risultato corretto mica prendevo 8... prendevo 4!
    non+autenticato
  • - Scritto da: munehiro
    > e chiedere a quelli della banca di
    > correggere l'errore? a me pare una cosa...
    > stiamo andando in una direzione sullo stile
    > "tutti scrivono anno senza h e quindi si
    > scrive cosi'".

    Io ti do pienamente ragione. Sfortunatamente con molta probabilità quelli della banca (come la maggior parte delle persone che si occupano di siti anche grossi) se ne fregheranno perchè a loro non conviene: "L'utenza di Opera è minima", diranno, "non ci conviene"... o qualcosa di simile, tipo "non abbiamo tempo" o peggio ancora gli risponderanno "sfortunatamente il sito non è compatibile con Opera [Ma dai, che scoperta! Pensavo di avervi chiesto se mi offrivate un caffè], le consigliamo di usare Internet Explorer per utilizzare i servizi di HomeBanking" (o quel che è).

    Ci sarebbe da vedere se nel contratto c'è scritto "accessibile tramite browser IE" (o simili) oppure "accessibile via internet".
    A quel punto si potrebbe *pretendere* che effettuino le modifiche, altrimenti sarebbe mancato rispetto delle clausole contrattuali...

    Finchè ci sarà menefreghismo in questo campo Opera (e qualsiasi altro browser) avrà vita durissima!

    Saluti
    non+autenticato
  • la mia societa' produce siti

    io navigo tutto il giorno con opera ma se voglio valutare il lavoro fatto ... devo usare ie, cosa che mi spiace molto.

    passa il tempo ma la softwarehouse insiste nel migliorare i punti di forza (innegabili)e si dimentica dei punti di debolezza che ie ha risolto da almeno 2 generazioni

    i problemi con Java applets sono gravi con molte pagine.

    ancora peggio la situazione con flash. che pero' si sta imponendo sempre piu' e secondo me entro un paio d'anni diventera' in molti siti non piu' solamente arricchimento 'estetico' ma anche un fondamentale elemento della navigazione stessa.

    lasciamo perdere la multimedialità... che mi sembra quelli di opera tralascino ampiamente ma che e' il campo del prossimo futuro
    non+autenticato
  • - Scritto da: happymax
    > i problemi con Java applets sono gravi con
    > molte pagine.

    Non è colpa loro. Non hanno le capacità di creare JavaVM proprie, di conseguenza usano la JavaVM ufficiale (ma tu guarda) di Sun... Non possono farci nulla se poi certe Java applet sono sviluppate male o solo su piattaforma MS (che poi è la stessa cosa che svilupparle male IMHO).


    > ancora peggio la situazione con flash. che
    > pero' si sta imponendo sempre piu' e secondo
    > me entro un paio d'anni diventera' in molti
    > siti non piu' solamente arricchimento
    > 'estetico' ma anche un fondamentale elemento
    > della navigazione stessa.

    Cosacosacosa??? Cos'è che non va con Flash ed Opera???


    > lasciamo perdere la multimedialità... che mi
    > sembra quelli di opera tralascino ampiamente
    > ma che e' il campo del prossimo futuro

    In che senso? Non capisco cosa vuoi dire... "lasciamo perdere"?

    Saluti
    non+autenticato
  • > lasciamo perdere la multimedialità...
    infatti. per noi che viviamo in un paese di
    "naviganti" a 56k...

    forse un giorno anche noi riusciremo a raggiungere l' anno del futuro nel quale vivi
    dove anche un bambino sara' linkato all' internet attraverso una gigabit installata nel naso
    non+autenticato


  • - Scritto da: Keynote
    > > lasciamo perdere la multimedialità...
    > infatti. per noi che viviamo in un paese di
    > "naviganti" a 56k...
    >
    > forse un giorno anche noi riusciremo a
    > raggiungere l' anno del futuro nel quale
    > vivi
    > dove anche un bambino sara' linkato all'
    > internet attraverso una gigabit installata
    > nel naso

    sai le caccole!!!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: happymax
    > la mia societa' produce siti

    Io li produco di persona.

    > io navigo tutto il giorno con opera ma se
    > voglio valutare il lavoro fatto ... devo
    > usare ie, cosa che mi spiace molto.

    Io per valutare il lavoro fatto uso Opera (e ancora NS). Sono capaci tutti di fare un sito che si visualizza bene in IE. Un buon lavoro deve funzionar bene in qualunque browser dell'ultima generazione. I miei siti utilizzano sia flash che DHTML, e funzionano in Opera 5, Konqueror 2.2.1, Netscape 6, Navigator 4 e naturalmente in IE.

    > passa il tempo ma la softwarehouse insiste
    > nel migliorare i punti di forza
    > (innegabili)e si dimentica dei punti di
    > debolezza che ie ha risolto da almeno 2
    > generazioni

    Quali sono questi punti di debolezza visto che Opera da supporto ormai completo ai CSS??? Non è che forse i programmatori (si possono chiamare così?) della tua ditta non sanno nemmeno coa siano i CSS e sviluppano i siti con FrontPage o GoLive?

    > i problemi con Java applets sono gravi con
    > molte pagine.

    No. I problemi di certe Applets Java sviluppate per VM fuori standard sono gravi. E' semplice: per avere la compatibilità assoluta bisogna utilizzare Java 1 con le prime JDK. Opera viene fornito con l'ottima JRE 1.3.1 (quindi con il supporto a Java 2, cosa che IE non può vantare).

    > ancora peggio la situazione con flash. che
    > pero' si sta imponendo sempre piu' e secondo
    > me entro un paio d'anni diventera' in molti
    > siti non piu' solamente arricchimento
    > 'estetico' ma anche un fondamentale elemento
    > della navigazione stessa.

    Questa proprio non la capisco! A me funziona benissimo senza aver configurato nulla... Solo in Opera 5 per Linux non c'è ancora il supporto al Flash Plugin.

    > lasciamo perdere la multimedialità... che mi
    > sembra quelli di opera tralascino ampiamente
    > ma che e' il campo del prossimo futuro

    Baggianate. Supporta la multimedialità come qualunque altro browser: basta installare i lettori necessari. Cosa centra il browser?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 24 discussioni)