Di IBM il primo chipset PCI-X

Dopo oltre un anno di attesa l'erede del bus PCI finalmente si materializza in un chipset appena sfornato dai laboratori di IBM. Per viaggiare all'inebriante velocità di 133 MHz

East Fishkill (USA) - E ' di IBM il primo chipset commerciale basato sul nuovo bus PCI-X, il prossimo standard di mercato che nel giro di pochi anni rimpiazzerà del tutto l'ormai obsoleto PCI e porterà la velocità del bus dagli attuali 66 MHz a 133 MHz.

Il raddoppio della banda passante del bus di sistema consentirà di sfruttare al massimo le velocità permesse dalle nuove memorie di massa ATA-100 e dalle future Serial-ATA, nonché dalle periferiche multimediali.

Nonostante lo si attendesse già per l'anno passato, PCI-X non è ancora una tecnologia per le masse, ed infatti IBM ha come target i server hi-end, le storage area network ed i sistemi di comunicazione voce/dati.
Il chip PCI-X bridge di IBM, in grado di funzionare sia su bus a 32 che a 64 bit, mantiene la compatibilità con lo standard PCI, assicurando così che tutte le periferiche sviluppate per questo bus possano tranquillamente lavorare pure con il nuovo, e questo anche in modalità mista PCI/PCI-X.
TAG: hw