Kill.net cerca hacker antiterrorismo

L'idea è di uno smanettone tedesco votato al business, e già noto per le sue iniziative anti-terror. L'idea è creare una intelligence hacker al servizio degli USA. Funzionerà?

Kill.net cerca hacker antiterrorismoRoma - Si chiama Kill.net e sarà il ritrovo di hacker interessati a partecipare a non meglio specificate azioni anti-terrorismo: almeno questo è quello che spera Kim Schmitz, hacker tedesco meglio noto per le sue capacità imprenditoriali e già conosciuto, inoltre, per le sue attività anti-terroristiche dopo l'11 settembre.

Il 27enne Schmitz ha annunciato che il progetto di Kill.net servirà a reclutare hacker disponibili ad entrare nella sua organizzazione YIHAT (Young Intelligent Hackers Against Terror). Una organizzazione che dovrà portare avanti le istanze di lotta al terrorismo che da settimane Schmitz rilancia su tutta la stampa internazionale, laddove riesce a far apparire il proprio nome.

Kill.net, che ieri non risultava raggiungibile ma che è già attivo, avrà tre scopi essenziali: promuovere l'organizzazione hacker anti-terrorismo, informare sulle attività compiute dal gruppo e ospitare sistemi di community per consentire lo scambio di informazioni tra i membri.
Le "missioni" di chi aderirà al singolare "gruppo di fuoco informatico" saranno: ricerca di presenze in rete di organizzazioni terroristiche; identificazione di transazioni economiche legate al terrorismo; ricerca dei sostenitori finanziari dei terroristi; raccolta e consegna dei dati agli Stati Uniti.

Si tratta di azioni ben distanti da quelle di aggressione a siti web islamici praticate da script-kiddies e aspiranti hacktivist contro i quali si era scagliato nei giorni scorsi persino Vint Cerf, padre del TCP/IP. Secondo Cerf, infatti, attività di cracking diretto contro i siti arabi e musulmani oggi non fanno che complicare le cose oltretutto rendendo più difficile il libero scambio delle idee via internet.

Secondo "Kimble", Kill.net è stato scelto come dominio perché "la missione di YIHAT è uccidere il terrorismo" a colpi di "intelligence hacker". A gestire il sito sarà l'amico newyorkese di Kim noto come "Razorblade", a cui sarà affidata la "colonna americana" della YIHAT... L'iniziativa funzionerà o si rivelerà, come sospetta qualcuno, soltanto una buona procacciatrice di pubblicità per il vulcanico Kimble?
26 Commenti alla Notizia Kill.net cerca hacker antiterrorismo
Ordina
  • bah.. non sono d'accordo con questi "sciacalli" che fanno eventuali cash su una faccenda così seria.. ricordate che il sapore della vita è una faccenda troppo importante per essere una questione di soldi.. ditelo anche al bombone..

    kain
    [kuht.it leader]
    non+autenticato
  • è vero potrebbe essere solo un modo per farsi notare ma in caso contrario sarebbe una lodevole iniziativa. in fin dei conti il 99% della gente associa il sostantivo Hacker a qualcosa di negativo. questa potrebbe essere l'occasione per dimostrare il contrario e far capire la differenza fra hacking e cracking.
    non+autenticato
  • Dando un'occhiatina a come se la passa nel suo sito..........mi sembra che :

    o è ricco di suo, oppure sa come procurarsi i soldini amici.

    Chi ha + info sul tizio in questione ??????

    Ciao
    non+autenticato
  • So solo che è un imprenditore molto bravo...non so altroSorride
    non+autenticato
  • Kimble e' un hacker, uno di quelli che nel
    1987 incontravi nelle bbs europee e statunitenzi .

    Ora e' riuscito a fare il "botto", fare tanti soldi, tanti al punto di fare una societa' di finanziamenti.

    Bene, il ragazzo e' sempr un hacker, e ora vuole dire la sua.

    Sono con kimble
    non+autenticato
  • Ha fatto il botto come ???

    Vendendo cosa ?

    Oppure è così bravo da raccattare nei conti di been L. e devolvere a sua beneficenza ?

    non+autenticato


  • - Scritto da: MIO
    > Ha fatto il botto come ???
    >
    > Vendendo cosa ?
    >
    > Oppure è così bravo da raccattare nei conti
    > di been L. e devolvere a sua beneficenza ?
    >
    Se ricordo bene, dopo essere stato arrestato in germania (e´ tedesco) per attivita´ telematiche illecite, ha fondato una societa´ di sicurezza IT e poi ne ha venduto gran parte. e´ giovanissimo, mi ricordo che in germania ha fatto scalpore, perche´ a 22 anni o giu di li, aveva gia fatto il suo primo miliardo. cmq per altre info vai sul suo sito: www.kimble.org
    aloha
    non+autenticato
  • Se proprio hanno la voglia e la capacita` di scovare informazioni e spostare finanze, non mi dispiacerebbe se deviassero i fondi di quelli che col commercio di armi si sono arricchiti e continuano ad arricchirsi, vendendo indifferentemente a pazzi esaltati, invasori, guerriglieri e futuri terroristi, verso le casse di qualche associazione che cerca di rendere il nostro mondo un po' migliore (Medici Senza Frontiere, Terre des Hommes, ecc...).
    Peccato che qualche centinaio di mila lire partirebbe anche dai nostri conti, visto che le banche cui affidiamo i nostri risparmi selezionano gli investimenti solo in base alla redditivita`.
    non+autenticato
  • peccato che quelli non penso gradirebbero molto...anzi, direi che sarebbero "leggermente" incazzati...

    - Scritto da: abel
    > Se proprio hanno la voglia e la capacita` di
    > scovare informazioni e spostare finanze, non
    > mi dispiacerebbe se deviassero i fondi di
    > quelli che col commercio di armi si sono
    > arricchiti e continuano ad arricchirsi,
    > vendendo indifferentemente a pazzi esaltati,
    > invasori, guerriglieri e futuri terroristi,
    > verso le casse di qualche associazione che
    > cerca di rendere il nostro mondo un po'
    > migliore (Medici Senza Frontiere, Terre des
    > Hommes, ecc...).
    > Peccato che qualche centinaio di mila lire
    > partirebbe anche dai nostri conti, visto che
    > le banche cui affidiamo i nostri risparmi
    > selezionano gli investimenti solo in base
    > alla redditivita`.
    non+autenticato
  • Ma questo tizio che il Paese per cui è nato kill.net ha fatto una legge che dice che gli hacker sono terroristi e quindi vengono trattati come tali?

    AHAHAHAHAH queste cose mi fanno piegare in 2. In un altro commento si diceva che è un sciacallo teravestito da hacker pessimo. Non lo so...però una lezioncina sulla libertà della rete gliela si dovrebbe dare!

    Come se B. L. fosse li a farsi fregare da lameroni che accendono il modem e sperano di fare qualcosa.
    non+autenticato
  • ??????????????????????????????????

    - Scritto da: mig_31
    > Ma questo tizio che il Paese per cui è nato
    > kill.net ha fatto una legge che dice che gli
    > hacker sono terroristi e quindi vengono
    > trattati come tali?
    >
    > AHAHAHAHAH queste cose mi fanno piegare in
    > 2. In un altro commento si diceva che è un
    > sciacallo teravestito da hacker pessimo. Non
    > lo so...però una lezioncina sulla libertà
    > della rete gliela si dovrebbe dare!
    >
    > Come se B. L. fosse li a farsi fregare da
    > lameroni che accendono il modem e sperano di
    > fare qualcosa.
    non+autenticato

  • Dev'essere proprio buona quella roba, mi passi il nome del tuo pusher....

    - Scritto da: mig_31
    > Ma questo tizio che il Paese per cui è nato
    > kill.net ha fatto una legge che dice che gli
    > hacker sono terroristi e quindi vengono
    > trattati come tali?
    >
    > AHAHAHAHAH queste cose mi fanno piegare in
    > 2. In un altro commento si diceva che è un
    > sciacallo teravestito da hacker pessimo. Non
    > lo so...però una lezioncina sulla libertà
    > della rete gliela si dovrebbe dare!
    >
    > Come se B. L. fosse li a farsi fregare da
    > lameroni che accendono il modem e sperano di
    > fare qualcosa.
    non+autenticato
  • Eh?
    non+autenticato
  • - Scritto da: mig_31
    > Ma questo tizio che il Paese per cui è nato
    > kill.net ha fatto una legge che dice che gli
    > hacker sono terroristi e quindi vengono
    > trattati come tali?

    Comando o nome file non valido.

    > AHAHAHAHAH queste cose mi fanno piegare in
    > 2. In un altro commento si diceva che è un
    > sciacallo teravestito da hacker pessimo. Non
    > lo so...però una lezioncina sulla libertà
    > della rete gliela si dovrebbe dare!

    Comando o nome file non valido.

    > Come se B. L. fosse li a farsi fregare da
    > lameroni che accendono il modem e sperano di
    > fare qualcosa.

    Comando o nome file non valido.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)