Web/ Strumenti per lo sviluppo di siti (2)

Dopo l'introduzione di due settimane fa, questa settimana diamo effettivamente inizio al nuovo appuntamento settimanale di Plug-In dedicato agli sviluppatori web ed ai webdesigner

Come ogni professionista, una delle difficoltà nell'avvio di una nuova attività è spesso quella di reperire i giusti strumenti di lavoro per offrire al cliente ciò che chiede, ma che possa essere utile soprattutto per aggiungere velocità, flessibilità e qualità al proprio lavoro.

Nel caso specifico dei webmaster, il tutto viene tradotto in un software che permetta loro di poter lavorare serenamente senza doversi preoccupare di ?correggere? eventuali ?ritocchi? automatici da parte del software al loro codice sorgente o di dover sviluppare tutto il prodotto esclusivamente con la scrittura del codice stesso.

Anzi, diciamo pure che le variabili per un lavoro come questo sono davvero molte, date in gran parte dal fatto che il mondo del web cambia velocemente durante l'anno, nascono nuove tecnologie e nuove esigenze, si incontrano clienti sempre più consapevoli dell'importanza del Web per i loro affari, le tendenze stesse di mercato variano indissolubilmente durante un periodo non più lungo di 3 o 4 mesi. La morale potrebbe essere quella di aver installato sul proprio PC (o più computer in rete) dai 3 a più browser (dovremmo pur testare il nostro lavoro no?), almeno un server web e SQL/Database e circa 10 o 15 software di natura diversa (grafica vettoriale, fotoritocco, sviluppo).
Un notevole mal di testa!
Per fortuna quando qualcosa si sviluppa commercialmente, spesso anche la qualità e completezza dei prodotti aumenta (fatta eccezione per l'ambiente Linux che da sempre fornisce molti ottimi strumenti) ed è così che in queste pagine ci ritroveremo a parlare di questi prodotti.
Con queste prime pagine inizieremo a parlare di uno dei prodotti maggiormente quotati nel settore per quanto concerne l'editing web statico e dinamico: DreamWeaver della Macromedia.

È ormai storica la lotta tra Front Page 2000 e DreamWeaver, sembra quasi di essere tornati al periodo in cui in lizza c'era Internet Explorer e Netscape Communicator (sfida ora notevolmente affievolitasi), ma se guardiamo l'utilizzo mondiale dei due prodotti, attualmente quello di casa Macromedia è il più utilizzato.
Perchè è in testa alle classifiche?

Diciamo pure che l'impatto nel suo primo utilizzo per gli utenti Windows lascia spesso perplesso anche il più ?rodato? degli utenti, infatti la sua interfaccia non si dimostra molto ?user-friendly?, anzi, apparentemente ci prepara ad un lungo cammino di apprendimento del programma stesso. Ma alla fine dei conti non è così.

Sicuramente un prodotto come Front Page ti fa sentire più ? a casa propria? grazie alla sua interfaccia molto simile a Word, i menù sono posizionati allo stesso modo, la struttura è abbastanza simile, la gestione delle tabelle sembra quasi figlia di Word stesso.
TAG: sw