Long TIM Premium, una tariffa semplice?

Senza fasce orarie con una tariffazione a scatti, la nuova offerta TIM punta a quella parte dell'utenza che usa con una certa intensità il telefonino. E che ha a disposizione una calcolatrice nucleare per calcolare gli sconti

Roma - Una tariffa per tutti gli abbonamenti TIM pensata per chi usa il telefonino con una certa intensità. Si chiama Long TIM Premium il nuovo profilo tariffario TIM che elimina la fascia oraria e include tutte le telefonate.

Dedicata agli abbonamenti GSM e TACS, la nuova tariffa prevede un costo base di 348 lire al minuto (Iva inclusa) per ogni chiamata effettuata sia verso utenti di telefonia mobile sia verso utenti di telefonia fissa. Lo scatto alla risposta, che copre anche i primi cinque secondi della chiamata, costa 300 lire (Iva compresa). Va detto che la tariffazione è a scatti, scatti che durano 52 secondi e che costano 300 lire l'uno (Iva compresa).

Chi adotterà questa tariffa non sarà però privato del piacere di analizzare la propria spesa via via che progredisce e del doverla comparare a percentuali, in questo caso di sconto. Su Long TIM Premium, infatti, vengono applicati due sconti, "Sconto 40" e "Sconto 10".
Nel primo caso TIM si rivolge a chi consuma ogni due mesi più di 200mila lire (240mila con l'Iva) di telefonate. Sopra quella soglia, infatti, e da quel momento in poi, tutte le chiamate saranno scontate del 40 per cento. Quindi su una spesa di 300mila lire lo sconto del 40 per cento sarà applicato su 100mila lire di chiamate. Attenzione però, perché "non concorrono al raggiungimento della soglia e al calcolo del traffico telefonico cui applicare lo sconto le chiamate: internazionali, tramite operatore, in decade 1, ai servizi Audiotel, Fax e dati, il Roaming originato e ricevuto, gli SMS e traffico per servizi TIM Universal Number, Telecheck-in e TIM Taxi".

Il secondo tipo di sconto viene applicato a partire dalla prima bolletta del 2001 ed è pensato per aumentare lo sconto già previsto da "Sconto 40" e dunque per gli utenti che, anche in questo caso, superano le 200mila lire di spesa (Iva esclusa) ogni bimestre. Per calcolarlo è sufficiente possedere una calcolatrice di ultima generazione: per verificare a quanto ammonta lo "Sconto 10" (cifre Iva esclusa), infatti, occorre ricorrere alla semplice operazione: 10% x (Spesa totale - 200mila - Sconto40). Questo significa che su una spesa di 500mila lire, si applicherà uno Sconto 40 pari, dunque, a 120mila lire a cui si sommerà uno Sconto 10 ottenuto pigiando su "uguale", ovvero ulteriori 18mila lire.