Linux sui cellulari di terza generazione

Texas Instruments apre le porte della sua architettura wireless a Linux. Il Pinguino alla conquista del 3G

Dallas (USA) - Cogliendo il crescente interesse, da parte del mercato delle info appliance, per Linux embedded, Texas Instruments ha annunciato il supporto del Pinguino nella sua architettura wireless Open Multimedia Application Platform (OMAP), progettata per la prossima generazione di telefoni cellulari.

TI, che all'inizio dell'anno aveva annunciato una collaborazione per integrare la tecnologia Windows Media ed il sistema digital rights management (DRM) all'interno di OLAP, sembra ora volersi assicurare l'appoggio anche della comunità open source affinché questa possa fornire soluzioni embedded per i telefoni 2,5G e 3G.

"L'affidabilità, la sicurezza e la facilità d'utilizzo di Linux, combinate con l'architettura avanzata OMAP di TI, costituirà una soluzione attraente per gli sviluppatori che creano applicazioni per i dispositivi Internet mobili", ha commentato Paul Werp, marketing manager di TI. "Questo estende il nostro impegno nel supportare sistemi operativi di alto livello, consentendo agli sviluppatori la progettazione di applicazioni su di una piattaforma che possono sentire familiare".
TI ha affidato l'implementazione del supporto di Linux in OMAP a RidgeRun, sviluppatrice del già noto sistema operativo embedded DSPLinux, che si preoccuperà di fornire agli sviluppatori tutto il necessario per creare applicazioni in Linux e portarle con il minimo sforzo su OMAP.

DSPLinux offre un completo ambiente di sviluppo che include un kernel Linux ottimizzato, vari tool di programmazione GNU per architettura ARM, pacchetti e simulatori per specifici dispositivi.

Con il supporto a OMAP, una piattaforma appoggiata da colossi del settore come Nokia, Ericsson, Sony, Sendo e HTC, DSPLinux potrà entrare nella prossima generazione di telefoni cellulari, fra cui gli smart phone e i PDA, facilitando così l'ingresso dell'open source in uno dei settori più caldi dei prossimi anni.
5 Commenti alla Notizia Linux sui cellulari di terza generazione
Ordina
  • Vi prego aiutatemi.Voglio assolutamente installare mandrake 8.1 sul mio portatile Thinkpad iseries ma ho diversi problemi:innanzitutto il boot da cd non è possibile se non da cd di ripristino del portatile con Win ME.Inoltre non dispongo di floppy disk per il boot da questo per cui sono proprio disperato;o letto in lungo e largo per trovare informazioni al riguardo ma non sono riuscito.Avevo trovato le istruzioni per installare da dos (a cui arrivo interrompendo il ripristino del sistema quando riavvio con cd di ripristino)che sono queste(dopo aver messo il 1°cd di Mandrake nel lettore:
    D:>X:
    X:>cd \dosutils
    X:dosutils\autoboot>autoboot.bat

    Mi viene fuori file non trovato o comando errato!!
    Vi prego aiutatemi suggerendomi , magari passo passo a prova di cretino, un modo alternativo magari che so partizionando con Partition Magic e installando da hard disk perchè proprio non so come fare.Grazie del vostro aiuto.A chi mi risolverà l'impasse sarò grato a
    vita.

    Francesco
    non+autenticato
  • caro Frank,
    sei OT (Off Topic).
    Quelli che, passami il termine, fanno come te, intasano la rete e fanno perdere tempo.
    Se desideri informazioni, utilizza il canale adeguato, ovvero :
    ML su linux
    newsgroup su Linux
    grazie
    non+autenticato
  • Non hai bisogno di partire da DOS.
    Creati i dischetti di installazione di Linux: nel cd di Mandrake trovi tutto.
    Sotto la directory dostools (se ricordo bene) troverai rawrite: con questo puoi (da windows) scrivere l'immagine disco che trovi in images (quella che ti serve credo sia cdrom.img) su di un floppy.
    Se hai un linux funzionante puoi invece usare dd.
    Comunque sul cd dovresti trovare tutte le informazioni.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alessandro Ferrari
    > Non hai bisogno di partire da DOS.
    > Creati i dischetti di installazione di
    > Linux: nel cd di Mandrake trovi tutto.
    > Sotto la directory dostools (se ricordo
    > bene) troverai rawrite: con questo puoi (da
    > windows) scrivere l'immagine disco che trovi
    > in images (quella che ti serve credo sia
    > cdrom.img) su di un floppy.
    > Se hai un linux funzionante puoi invece
    > usare dd.
    > Comunque sul cd dovresti trovare tutte le
    > informazioni.

    Ehm..... Non ha il floppy .....
    Da qualche parte mi sembra che ci sia una interessantissima discussione sull'opportunita' o meno di eliminare il floppy dai PC. Questa mi sembra che sia la risposta.... Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Frank
    > ripristino)che sono queste(dopo aver messo
    > il 1°cd di Mandrake nel lettore:
    > D:>X:
    > X:>cd \dosutils
    > X:dosutils\autoboot>autoboot.bat
    >
    > Mi viene fuori file non trovato o comando
    > errato!!

    controlla cosa fa quell'autoboot.bat... puo' darsi che ci sia un riferimento errato a causa del path del dos. Ad ogni modo... WinME non ha il dos...quindi dubito funzioni.

    > Vi prego aiutatemi suggerendomi , magari
    > passo passo a prova di cretino, un modo
    > alternativo magari che so partizionando con
    > Partition Magic e installando da hard disk
    > perchè proprio non so come fare.Grazie del
    > vostro aiuto.

    ma scusa non riesci a trovare un lettore floppy parallelo in prestito ?
    e cmq mi pare impossibile che non faccia il boot da cd. controlla bene il tuo bios.
    in alternativa scrivi alla ibm... se non ti sanno dire loro!!!

    cmq si'.. sei off topic

    > A chi mi risolverà l'impasse
    > sarò grato a
    > vita.
    >
    > Francesco
    non+autenticato