Chiudere Napster è stato inutile

Questo il succo di uno studio che dimostra la rapidissima crescita dei sistemi di file-sharing: + 500% dopo la crociata anti-Napster. La RIAA potrebbe non riuscire a tappare le falle prima di veder affondare la nave

Chiudere Napster è stato inutileRoma - Chiudere Napster è stato inutile. Questo sembra essere il succo di uno studio appena presentato da Jupiter Media Metrix, uno studio secondo cui l'uso dei diversi sistemi di file-sharing disponibili online è aumentato esponenzialmente negli ultimi sei mesi.

Un incremento così imponente da aver portato la quantità di file scambiati e utenti interessati a questi sistemi molto vicino all'incredibile livello che raggiunse Napster nel suo momento di massima espansione. E ad essere scambiati non sono solo file musicali, brani protetti da diritto d'autore, ma anche altri generi di file, video e software in particolare.

Nello specifico, il rapporto della società di rilevazione sostiene che tra marzo e agosto il numero di utenti unici dell'applicazione Napster è sceso del 49 per cento mentre è salito di ben il 492 per cento l'uso di sistemi di file-sharing alternativi. Riferendosi al mercato americano, Jupiter ha rilevato a marzo 1,2 milioni di utenti per questi sistemi, un numero ora cresciuto quasi a quota 7 milioni, mentre Napster è sceso dai 10,8 ai 5,5 milioni.
Non solo. Webnoize, osservatorio sul file-sharing, sostiene che il numero di brani e file scambiati tramite le alternative a Napster in agosto è salito a quota 3,05 miliardi, un numero superiore rispetto al "record" di Napster, che lo scorso febbraio consentì la condivisione di 2,79 miliardi di brani musicali.

I software e ambienti di condivisione e scambio dei file preferiti dagli utenti sono gli stessi che nei giorni scorsi sono stati accusati dai discografici della RIAA, quelli che scatenarono una vera e propria crociata contro Napster, di veicolare file pirata. La RIAA chiede l'immediata chiusura di Kazaa Media Desktop e WinMX, due sistemi che secondo Jupiter insieme "totalizzano" 2,5 milioni di utenti. E accusa di favorire la pirateria anche Aimster, che totalizza quasi un milione di utenti. Ancora non è nel mirino della RIAA, invece, Morpheus, sistemone che si propone come nuovo "leader degli alternativi" con 2,3 milioni di utenti unici ad agosto.

Il fenomeno del file-sharing, che dopo la vittoria della crociata anti-Napster ha subito un vero momento di sbandamento, sembra ora riprendere un vigore travolgente. Lo confermano gli esperti di Jupiter. Secondo Mark Mooradian la questione della condivisione dei file è tutt'altro che conclusa e i sistemi che la consentono non sono fenomeni effimeri.

"Dopo un periodo post-Napster di latenza - ha spiegato Mooradian - quando la gente ancora non aveva sentito della presenza di alternative, in cui non abbiamo visto molta crescita di questi ambienti, siamo ora in una fase nella quale si vede la stessa crescita esponenziale che ha caratterizzato l'inizio del fenomeno Napster".
TAG: mondo
65 Commenti alla Notizia Chiudere Napster è stato inutile
Ordina
  • Kazaa e Morpheus sono esattamente la stessa cosa,tanto più che se uno dei due è in esecuzione l' altro non parte perchè si riconoscono!!! (in più kazaa ha anche gli spyware).
    Quindi caro giudice vedi di informarti meglio!!!

    MMHHH che vittoria su napster, peccato che c'è in giro un certo audiogalaxy che è dieci volte meglio.

    CHIUDETE QUELLO CHE VI PARE TANTO SE VOGLIO SCARICARMI QUALCOSA DA INTERNET ME LO SCARICO COME E QUANDO VOGLIO. IL COPYRIGHT E' MORTO!!!!!!!!!!!!!!!
    non+autenticato
  • .. e voi ci foste sopra come vi comportereste?
    Esattamente come la Riaa, cercando di tappare tutte le falle. E smettiamola di parlare di condivisione dei files come se fosse una cosa santa, è l'equivalente informatico della ricettazione, se ci sono delle ingiustizie al mondo il modo giusto per cambiarle sarebbe quello di votare dei rappresentanti onesti che facessero delle leggi giuste. QUNDI LA PROSSIMA VOLTA STACCATTE GLI OCCHIETTI DAL PC, INFORMATEVI UN PO' E ANDATE A VOTARE!!!
    Che poi non pagare la musica sia comodo... Occhiolino...
    non+autenticato
  • - Scritto da: AntiAstensionista
    > .. e voi ci foste sopra come vi
    > comportereste?
    si fa presto a dire
    "la nave affonda";
    le stime sulle perdite
    sono molto ma molto ma molto
    piu`grosse del vero;
    se secondo te io non trovando una
    particolare canzone in formato mp3
    mi vada a comprare l'album hai
    voglia tu di sbattere le corna sul muro...

    > Esattamente come la Riaa, cercando di
    > tappare tutte le falle. E smettiamola di
    > parlare di condivisione dei files come se
    > fosse una cosa santa, è l'equivalente
    > informatico della ricettazione, se ci sono
    > delle ingiustizie al mondo il modo giusto
    > per cambiarle sarebbe quello di votare dei
    > rappresentanti onesti che facessero delle
    > leggi giuste.
    Semplicemente non e`onesto
    su di un album da 25.000 pagare 3000
    per il cantante/autore e tutta la parte
    restante a distinti gentiluomini che
    prendono soldi dallo stato senza essere
    stati eletti democraticamente ma messi li`
    da un'oligarchia di corrotti

    > QUNDI LA PROSSIMA VOLTA
    > STACCATTE GLI OCCHIETTI DAL PC, INFORMATEVI
    > UN PO' E ANDATE A VOTARE!!!
    con chi ce l'hai?
    quello che parla con il prosciuttto
    davanti agli occhi riguardo la situazione
    attuale della SIAE in Italia non
    sono certo IO...

    > Che poi non pagare la musica sia comodo...
    > Occhiolino...
    Sai cosa vuol dire prezzo equo,monopolio
    etc.etc.etc.?

    Pino Silvestre
    non+autenticato
  • Certe volte in alcune chat come in irc o anche su alcuni siti noto come il file sharing sia sempre più diventando una scusa di guerreggiare...
    Non è da fare così, perchè più servizi ci sono meglio è!
    E poi io non credo sia giusto attaccare uno perché scambia con BearShare piuttosto che con Morpheus o WinMX..
    Non siamo divisi!
    Siamo tutti uniti!

    E POI PERo' VORREI ANCHE MANDARE UN SINCERO VAFFAN***O A TUTTI I FREELOADERS, ossia quelli che scaricando "a sbafo" senza condividere o interrompendo gli uploads.

    Ricordatevi che il file sharing si basa sulla condivisione, non sull'egoismo.
    Altrimenti non lamentatevi quando cercate un file e non lo trovate neanke e crepare oppure ne trovate 1 solo e il possesseore vi interrompe. E c'è di più: vi rendete conto che in Gnutella solo 10% (statistiche ufficiali) condivide files???
    Se tutti scambiassero altro che Napster! Sguazzeremmo nel mare libero pieno di grandi pescie e sicuri da quelle arpie delle major.

    E qui chiudo. Pro domo mia...

    Ciaoooo
    non+autenticato
  • Il mondo e' bello perche' e' vario.
    Detto cio' metti sempre in preventivo su 100 persone almeno 20 sono delle emerite teste di cazzo.
    Pazienza!!!
    non+autenticato
  • Io non ho studiato ing. informatica, nè tantomeno sono un analista di mercato, ma immaginavo benissimo questa fra le possibili conseguenze della crociata anti-Napster... la rete è, appunto, una RETE... è inutile cercare di tappare tutti i buchi. CHi ha un MINIMO di conoscenza riguardo ad internet ed al "clima" che la permea, poteva fcilmente immaginare l'effetto "bomba" che si sarebbe prodotto mettendo in croce il File sharing....
    Io non sono nessuno ma a quanto pare, come molti altri qui, ho un futuro come analista di mercato.... Cara RIAA, almeno i soldi che spendete per le previsioni e l'analisi dei TREND, dateli a gente consapevole, oppure FATE BENEFICIENZA!
    Stipendiare somari non poorta lontano.... appunto.
    Grazie.
    non+autenticato
  • ASPETTATE ALMENO FINO ALLA META DEL 2002 QUANDO MEZZA ITALIA AVRA' FASTWEB E ADSL VEDRETE COME CIRCOLERANNO BENE DVD ITALIANI , E GIGA DI GIGA DI MP3 IN POKE ORE ... LE LORO MENTI VECCHIE E MALATE NON FERMERANNO IL NOSTRO CERVELLO FRESCHO E IN PIENA ESPANSIONE, INTERNET SI E' SVILUPPATO GRAZIE AL WAREZ ILLEGALE E SI SVILUPPERA SEMPRE DI + THE SHOW MUST GO ON
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 31 discussioni)