Web/ Strumenti per lo sviluppo di siti (3)

Seconda ed ultima puntata dedicata a DreamWaver. Finiamo di sviscerare il software di Macromedia conoscendone tutti i maggiori strumenti e funzionalità che mette a disposizione dello sviluppatore

Sebbene possa essere scontato, vorrei aprire la seconda parte dell'articolo dedicato a DreamWeaver ringraziando tutti coloro che stanno partecipando numerosi, comunicandoci le proprie preferenze, ma anche scrivendoci per richieste di aiuto o chiarimenti a webtools@bazzmann.xs3.com.

Bene, dopo questa breve parentesi direi che possiamo procedere con il prossimo passo del nostro cammino, infatti questa volta parleremo del prodotto di punta di casa Macromedia per quanto riguarda l'editing di siti web, concludendo con le ultime argomentazioni ad esso dedicate: Quick Tag Editor, Behaviours, Clean Up HTML e Templates.

Poiché nella prima parte ci siamo soffermati sulla potenzialità e la forza del prodotto di San Francisco, dove abbiamo incontrato uno strumento alquanto potente per l'editing chiamato ?RoundTrip HTML?, nella seconda tappa di DreamWeaver conosceremo cosa questo nostro collaboratore ha in serbo per noi quando si tratta di velocizzare il lavoro di routine.
Insomma, riprendendo una nota frase: ?Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare?!
Diciamo pure che a prima vista gli strumenti elencati sopra potrebbero sembrare le classiche e solite parti di programma atte a stupire un po' l'utente (?hai visto quante cose ti danno??), per lo più superflue e a volte irritanti. In realtà, quando un webmaster ?in erba? comincia a conoscere lo sforzo che si crea nella gestione di siti di media portata, lo folgora quasi una sorta di illuminazione: ?ma allora servono!?.

Va bene, ho sdrammatizzato un po', però la fatica rimane, ed è in quel momento che riconosciamo tutta l'umanità di un progettista software...
...ma presentiamoci alle nuove funzioni.
TAG: sw