Cisco: alimentatori ADSL pericolosi

95mila unità vengono ritirate dall'azienda. Fondono le parti in plastica

Roma - Brutta figura per Cisco Systems negli USA, dove una partita di alimentatori di router ADSL si è rivelata pericolosamente difettosa.

Stando a quanto emerso, Cisco ha dovuto ritirare 95mila apparecchi che, come ha affermato l'azienda, "possono surriscaldarsi e creare un buco nell'involucro, creando un rischio incendio. In più, i cavi esposti rappresentano un rischio elettrico".

Sarebbero 95mila gli alimentatori che in queste ore vengono ritirati sebbene Cisco sottolinei che solo un unico apparecchio ha dimostrato il difetto senza peraltro creare danni ad alcuno. Vengono richiamati solo i device con il numero "34-0949-02" stampato sull'etichetta.
TAG: hw
3 Commenti alla Notizia Cisco: alimentatori ADSL pericolosi
Ordina
  • almeno hanno dimostrato professionalità.TIN all'uscita dell' ADSL in italia ha dato i primi modem USB Alcatel con alimentatori sottopotenziati e posso dimostrarlo perchè sotto il case del modem c'è ben scritto quanto richiede che non corrisponde a quanto scritto sull'alimentatore (quindi non ci voleva un genio per accorgersene)...dopo che l'ho fuso 2 volte e mi è stato per due volte sostituito(la seconda dovendo insistere parecchio) me lo sono andato a comprare da un'elettricista a mie spese.Ah dimenticavo, non è stato un caso isolato 2 miei amici che hanno sottoscritto ADSL con me hanno fatto la mia stessa cosa...TRISTEZZA.
    non+autenticato

  • Ma fammi capire, gli alimentatori li produceva Tin o Alcatel?


    - Scritto da: Matteo
    > almeno hanno dimostrato professionalità.TIN
    > all'uscita dell' ADSL in italia ha dato i
    > primi modem USB Alcatel con alimentatori
    > sottopotenziati e posso dimostrarlo perchè
    > sotto il case del modem c'è ben scritto
    > quanto richiede che non corrisponde a quanto
    > scritto sull'alimentatore (quindi non ci
    > voleva un genio per accorgersene)...dopo che
    > l'ho fuso 2 volte e mi è stato per due volte
    > sostituito(la seconda dovendo insistere
    > parecchio) me lo sono andato a comprare da
    > un'elettricista a mie spese.Ah dimenticavo,
    > non è stato un caso isolato 2 miei amici che
    > hanno sottoscritto ADSL con me hanno fatto
    > la mia stessa cosa...TRISTEZZA.
    non+autenticato


  • - Scritto da: picx
    >
    > Ma fammi capire, gli alimentatori li
    > produceva Tin o Alcatel?
    >
    Direi Alcatel. Ma io il contratto l'ho fatto con Tin e loro dovevano farmi assistenza. Il mio disappunto non è per il pezzo difettoso che può sempre capitare ma per l'incapacità di risolvere l'errore. Gli impiegati TItalia (per la cronaca e senza doppi sensi "Gentilissimi")non sapevano più cosa dirmi e dopo 45 giorni di promesse sono dovuto andare a comprarmelo. Ovviamente senza ricevere nessuno sconto sui giorni di connessione persi (e credimi prima dell'adeguamento delle tariffe ADSL640 non costava certo come adesso..)
    non+autenticato