Tele2, pubblicità comparativa in Tv

L'azienda lo definisce un debutto per questo genere di pubblicità applicato alle tariffe telefoniche in Italia. Lo spot è stato modificato dopo che la prima versione era apparsa ai concessionari troppo dura nei confronti di Telecom

Roma - Uno spot televisivo aggressivo basato su una comparazione tra le proprie tariffe e quelle dell'operatore telefonico dominante, Telecom Italia: si presenta così la campagna pubblicitaria che Tele2 sta lanciando oggi in Italia.

Uno spot che Tele2 definisce "la prima vera campagna pubblicitaria comparativa in TV, proposta da TELE2 per far chiarezza e semplificare la scelta dei consumatori nella giungla delle tariffe telefoniche".

Lo spot mette a confronto i prezzi relativi ad una chiamata interurbana di quattro minuti in orario diurno offerti da Tele2 e da Telecom Italia, comprensivi di IVA e addebito alla risposta. Nessun testimonial famoso, ma un cliente Tele2 a confronto con un abbonato Telecom Italia, un counter che quantifica il costo delle due telefonate e, al termine, un utente non-Tele2 che si rende conto di aver speso 1429 lire contro le 472 dell'abbonato TELE2. Comparativa, dunque, ma non proprio fino all'ultimo, visto che - stando al comunicato - l'utente non-Tele2 all'inizio dello spot è un utente Telecom ma alla fine è solo un non-Tele2..
Il motivo di questa incertezza va forse ricercato nel fatto che lo spot "torna" sugli schermi modificato rispetto alla sua prima versione, inizialmente sospesa a causa delle perplessità sollevate da parte di alcune concessionarie pubblicitarie che lo avevano ritenuto "troppo duro" nei confronti di Telecom Italia.
TAG: mercato