Merloni lancia la lavatrice pay per use

L'azienda svela le novità nella domotica: lavatrice in affitto, frigo interattivo e forno che sa cucinare

Milano - Dalla prima lavatrice col vizio di Internet alla prima caldaia scalda SMS, Merloni Elettrodomestici prosegue il suo impegno nel traghettare gli elettrodomestici per la casa nell'era digitale.

In occasione di SMAU, il noto produttore italiano ha presentato le sue ultime novità nel settore degli elettrodomestici intelligenti. Fra questi, in partnership con Enel Distribuzione, un nuovo servizio che a detta dell'azienda "propone al grande pubblico un nuova concezione di utilizzo degli elettrodomestici, basata non più sull?acquisto ma sull?affitto".

Merloni ha infatti annunciato che fra qualche mese, entrando in un negozio convenzionato sarà possibile, invece che comprare l?elettrodomestico, attivare un contratto pay per use e tornare a casa con la possibilità di utilizzare una lavatrice di ultima generazione, la Margherita Dialogic Ariston, dotata di display elettronico e diverse funzioni "intelligenti" e per il risparmio energetico.
Il pacchetto servizi pay per use è fornito da Solutions, il marchio di Merloni Elettrodomestici dedicato ai servizi per la casa, e comprende installazione, collaudo, teleassistenza, telediagnostica e teleallarme. Il prezzo medio di ogni lavaggio, pari ad 1 Euro, è basato sull?effettivo utilizzo della macchina e include la quota di energia elettrica, subito detratta dalla bolletta Enel.

Grazie ad un display il cliente vedrà in tempo reale il credito che ha a disposizione e il costo del lavaggio appena fatto. In caso di esaurimento del credito, è direttamente la lavabiancheria che, tramite un collegamento telefonico al Call Centre, pensa alla ricarica e all?addebito sul conto corrente o bonifico bancario.

Anche questo servizio è reso possibile dalla tecnologia WRAP (Web Ready Appliances Protocol) che consente agli elettrodomestici di dialogare tra di loro e verso il mondo esterno, tramite la rete elettrica e il telefono di casa.

Nell'ambito degli elettrodomestici della serie Ariston Digital, Merloni ha poi presentato un forno autopulente, capace di scaricare ricette e dosare in automatico calore e ventilazione; una lavastoviglie, la Elixia, Dialogic, capace di ottimizzare autonomamente i tempi, i consumi e i risciacqui, in base al tipo di carico ed al livello di sporco rilevato dai sensori controllati dal un processore; ed il frigorifero Opera, dotato di display ed in grado di essere programmato in base alle necessità dell'utente: ad esempio, la funzione ?holiday? può essere impostata prima di andare in vacanza per abbassare i consumi e verificare se il cibo sia avariato, mentre la funzione ?ice party? è in grado di raffreddare una bottiglia di champagne in pochi minuti ed emettere un segnale sonoro quando il vino è pronto per essere servito.

Per comandare e organizzare la casa digitale Merloni ha mostrato in anteprima un televisore da cui è possibile accendere o spegnere gli elettrodomestici mentre si guarda un film oppure controllare a che punto è la cottura dell?arrosto, o ancora vedere se la lavatrice o la lavastoviglie hanno terminato il ciclo di lavaggio. Il telecomando consente di consultare lo stato degli elettrodomestici come fosse una normale pagina del televideo. Le stesse funzionalità sono anche disponibili per il controllo remoto da qualsiasi PC connesso ad Internet.
TAG: hw
28 Commenti alla Notizia Merloni lancia la lavatrice pay per use
Ordina
  • Incredibile : proprio vero che la mamma degli imbecilli è sempre incinta ....
    W la mia lavatrice LowCost che fà solo quello che dico io !!
    non+autenticato
  • <fanatic_mode>
    Anche su Repubblica lo spiega bene:
    il canone mensile costa 200.000 lire
    piu` 1 euro per ogni lavaggio;
    a casa mia i panni si sporcano tutti i
    giorni quindi verrebbe 60000 al mese
    cioe 260.000 x 12 circa 3.200.000 di lire;
    con questi soldi mi compro una lavatrice
    vera e coi controrazzi,
    che posso anche riparare da me
    e NON una che NON posso smontare
    nel caso in cui smetta di funzionare;
    una lavatrice in cui non posso vedere
    cosa c'e`dentro e`l'analogo ingegneristico
    dei programmi CLOSED SOURCE come
    Micro$oft; IO CI VOGLIO POTER VEDERE DENTRO
    la mia lavatrice
    </fanatic_mode>

    Pino Silvestre
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pino Silvestre
    > <fanatic_mode>
    > Anche su Repubblica lo spiega bene:
    > il canone mensile costa 200.000 lire
    > piu` 1 euro per ogni lavaggio;
    > a casa mia i panni si sporcano tutti i
    > giorni quindi verrebbe 60000 al mese
    > cioe 260.000 x 12 circa 3.200.000 di lire;
    > con questi soldi mi compro una lavatrice
    > vera e coi controrazzi,

    EHEHEHEH.....

    Con 3.2 ML all'anno ti compri frigo, lavatrice e lavastoviglie. Alla fine dell'anno li butti via. Non spendi niente se si rompono (per un anno sono in garanzia) ..... Spendi uguale e hai anche il frigo e la lavastoviglie ....

    Mi sa che alla Merloni sono dei gran furboni ....

    (o almeno ci provano ....)

    non+autenticato
  • > Mi sa che alla Merloni sono dei gran furboni

    furboni? ma a 1200 euro l'anno, senza lavaggi, chi vuoi che te la compri? fose ci provano a essere furbi, ma di sicuro non ci riescono.

    non+autenticato
  • "La vostra lavatrice ha eseguito un'operazione non corretta. La versione del detersivo che si è tentato di caricare non corrisponde alla versione dell'acqua utilizzata.
    Il programma di lavaggio è stato terminato. Premere INVIO per avviare la deframmentazione del vostro carico di biancheria.
    Non usare CTRL-ALT-CANC per riavviare o la vostra biancheria non salvata sarà definitivamente perduta."
    non+autenticato
  • Questa è la mia predizione.
    non+autenticato
  • di marketing, non riusciranno a produrne a sufficienza, chi andrà più alle lavanderie a gettone?? E poi tutti i single che col C***O si compreranno 'na lavatrice nuova...
    non+autenticato
  • Si, auguri Sig. Merloni, ne avrà bisogno...
    non+autenticato
  • Io uso da tantissimo i cellulari "in affitto".
    Mai sono stato piu felice della mia scelta!

    Anche a costo di rimetterci "sulla carta", vi posso assicurare che, alla fine, ci si guadagna sempre:
    1) telefono rotto -> 24 ore -> telefono NUOVO
    2) modello nuovo -> 15gg -> ho il modello nuovo
    3) lo pago POCO tutti i mesi

    Un'approccio simile agli elettrodomestici e' enormemente interessante!
    Se poi il "plus" e' avere (finalmente) una casa "wired" controllabile e interrogabile a distanza...
    non+autenticato
  • dove hai fatto il contratto di affitto per cell.?
    Mi interessa!
    non+autenticato
  • Scusa tanto, ma una buona lavatrice costa circa 500-600 euro. chi te lo fa fare di regalare al merloni 1200 euro all'anno per una cosa che comunque non è tua, e poi ti paghi i lavaggi a parte? anch'io sono d'accordo con te, sono disposto a spendere di più per avere un servizio, ma un conto è un 20-30% in più sul prezzo, ma qui stiamo parlando del 100% in più, e ripeto, per una cosa che non è tua. Inoltre paghi il lavaggio, e in una famiglia di media grandezza credo si faccia almeno almeno un paio di volte la settimana (altri 100 euro). E poi se la tua lavatrice si guasta la puoi portare a riparare dal riparatore sotto casa, lì invece devi sempre e comunque aspettare la merloni.

    E poi, la casa wired... non siamo ancora pronti...me lo immagino già: la lavatrice che cerca di colloquiare con il forno, il forno che la manda a cagare dicendo che il detersivo se lo va a comprare da sola, il frigorifero con sopra il windows che a un certo punto urla "il roast beef ha fatto riferimento all' indirizzo di memoria vattelapesca. Reinstallare la bottiglia d'acqua e rivviare la mozzarella", il frullatore che cambia canale alla tv proprio mentre stai guardando la partita, la radio che manda un comndo di apertura cestello alla lavatrice mentre sta centrifugando.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)