Croce Rossa: occhio al trojan fraudolento

American Red Cross avverte gli utenti internet. Un messaggio fasullo cattura dati personali e carte di credito spacciandosi per strumento di donazione

Web - Nell'infinita sequela degli strumenti messi a punto dai truffatori che online stanno cercando di lucrare sulle emozioni scatenate dagli eventi internazionali di questi mesi, emerge una frode sulla quale la Croce Rossa americana ha emesso un appello.

American Red Cross ha avvertito della circolazione di un messaggio che sembra inviato proprio dall'organizzazione umanitaria e che propone di donare un contributo alla stessa. Il messaggio è corredato in allegato da un cavallo di troia, un codice che, se cliccato, attiva un modulo con il logo della Croce Rossa nel quale l'utente può inserire nome, dati personali e numero di carta di credito. Cliccando sul pulsante "Donate now" ("Dona ora"), i dati vengono caricati su un sito che non ha nulla a che vedere con la Red Cross e che è evidentemente utilizzato per raccogliere informazioni sulle carte di credito per scopi fraudolenti.

In realtà il trojan è stato scoperto da Symantec, che lo classifica come Septer Trojan. Stando all'azienda specializzata in prodotti di security, il codice ha una dimensione di 518,144 kilobyte e se viene visualizzato all'interno di Outlook su Windows, il messaggio appare come un collegamento web innocuo.
Dall'11 settembre, data dei tragici attentati di New York e Washington, sfruttando il nome della Red Cross molte truffe hanno preso il largo su web. Anche per questo l'American Red Cross ha anche tenuto a sottolineare che nessuna campagna email è partita con richieste di donazioni. Il 14 settembre, invece, via email furono invitati i cittadini a donare il sangue.
TAG: mondo
1 Commenti alla Notizia Croce Rossa: occhio al trojan fraudolento
Ordina