Utenti coreani come quelli italiani

Entro il 2000 questo è il dato che gli osservatori coreani prevedono si raggiungerà. Cifre ancora una volta simili a quelle italiane

Seoul (USA) - La diffusione della rete in Corea ricorda da vicino quella italiana, quantomeno in alcuni numeri importanti. Oggi, secondo la società locale di osservazione del mercato Internet Metrix, in Corea ci sono più o meno sei milioni di navigatori. Un dato che ricorda i cinque milioni stimati in Italia da diversi osservatori e che dovrebbe aumentare a 11 milioni entro la fine dell'anno prossimo. Va detto che in Corea del Sud risiedono circa 10 milioni di persone meno che in Italia.

Secondo l'azienda di rilevazione "i metodi di ricerca tradizionali non funzionano sulla rete perché è difficile ottenere un gruppo rappresentativo di soggetti. Gli strumenti software devono essere aggiornati costantemente per analizzare importanti quantità di dati sugli utenti internet. Allo stesso tempo i ricercatori devono raffinare le proprie metodologie di analisi per stare dietro ai cambiamenti".

L'osservatorio ritiene che la velocità di crescita nella diffusione dell'accesso continuerà ad aumentare fino a quando la metà della popolazione sarà collegata alla rete: un dato che si attende entro la fine del 2002. Da segnalare che negli ultimi cinque mesi il numero di donne coreane con accesso alla rete è quasi raddoppiato e sfiora quota 2 milioni.
TAG: mondo