Microsoft svela FrontPage 10

L'azienda annuncia la nuova versione del software, in uscita il prossimo maggio, fornendo tutti i dettagli. Obiettivo: colpire al cuore il concorrente Dreamwaver. Missione impossibile?

Redmond (USA) - Microsoft toglie i veli a FrontPage 10, nome in codice della prossima versione del suo noto web editor. FrontPage, che ormai fa parte integrante della suite Office, è pronto a sfoggiare tutte le sue novità e a confrontarsi con avversari del calibro di Macromedia Dreamwaver.

Gli sforzi di Microsoft sono andati nella direzione di permettere agli utenti la creazione in modo facile e veloce di siti Web anche complessi, di controllare e organizzare i propri siti con maggiore efficacia e completezza, aumentare la produttività e introdurre il lavoro di gruppo.

Per quanto riguarda il primo punto, FrontPage 10 offre al web designer nuovi e più potenti strumenti per l'importazione e la gestione delle immagini, dando per altro la possibilità di creare la propria photo gallery o di inserire sul sito dei componenti chiamati "Automatic Web Content" che consentono la pubblicazione automatica di news o previsioni del tempo.
Per quanto riguarda invece il controllo e la gestione dei siti Microsoft ha potenziato gli strumenti di navigazione e la resa visiva della struttura gerarchica dei link. Accanto a questo, sono stati inseriti controlli per le statistiche al sito con la possibilità di generare report dettagliati sul numero di visitatori, page view e quant'altro.

Attraverso il nuovo applicativo per la collaborazione, new SharePoint, FrontPage 10 si trasforma in uno strumento per il lavoro di gruppo che rende possibile a più persone lavorare sullo stesso progetto e comunicare con gli altri membri del team.

Dal lato dello sviluppo, il nuovo FrontPage aggiunge nuove funzioni avanzate per l'editing dell'HTML con un più ampio supporto allo standard XML e alle nuove estensioni proprietarie all'HTML di Microsoft.

FrontPage 10 attualmente si trova ancora nella fase di beta testing e verrà rilasciato sul mercato a metà maggio.
TAG: microsoft