NV20, un mostro di potenza

Promette faville il prossimo chip di Nvidia, l'NV20, in grado a quanto pare di essere fino a sette volte più veloce di GeForce 2 Ultra. Ma la cosa più interessante è che sarà programmabile

Web - Svelati altri dettagli sul prossimo mostro di Nvidia, l'NV20, un nuovo chip grafico che promette di essere fino a sette volte più veloce dell'attuale GeForce2 Ultra.

La novità più interessante venuta alla luce in questi giorni è che questa GPU (Graphic Process Unit) è programmabile. Questa funzione sarà implementata grazie alle nuove possibilità offerte dalle DirectX 8.0 che consentono agli sviluppatori un maggior controllo sull' hardware e, in special modo, sulla pipeline di rendering.

Il pieno supporto da parte dell'NV20 delle DirectX 8.0 è giustificato anche dal fatto che questo duo costituirà il cuore grafico dell'imminente Xbox, la console-PC di Microsoft che dovrebbe arrivare sul mercato all'inizio della primavera.
L'NV20 mostra i muscoli soprattutto in presenza di scene 3D molto complesse dove, per l'appunto, può arrivare ad essere fino a sette volte più veloce del suo predecessore, l'NV15 equipaggiato col GeForce 2 Ultra. Negli attuali videogiochi, che hanno una geometria e un numero di poligoni bilanciato sulle potenzialità delle attuali schede grafiche, è molto probabile che le differenze di performance siano invece meno eclatanti.

La nuova GPU di Nvidia integrerà in hardware funzionalità quali superfici curve e bump mapping, inoltre migliorerà sostanzialmente (circa del 300%) anche l'anti-aliasing.

L'NV20 adotterà memorie DDR SDRAM da 250 MHz (500 MHz effettivi) che, abbinate ad un bus a 128 bit, dovrebbero garantire una banda passante fino a 8 GB/s.

Uno degli sfidanti di questo chip, oltre alle prossime evoluzioni del Radeon di ATI, dovrebbe essere l'architettura Mosaic di 3Dfx, tecnologia che quest'ultima azienda ha avuto in dote con l'acquisto di Gigapixel.
TAG: hw