Prima bozza delle specifiche Serial ATA

Definita la prima bozza di specifiche del Serial ATA, il futuro successore delle attuali interfacce parallele per la connessione delle memorie di massa. Le promesse: prestazioni, semplicitÓ di collegamento e riduzione dei consumi

Santa Clara (USA) - Si sono conclusi i lavori per la definizione della prima bozza di specifiche riguardanti l'Ultra SATA/1500, il primo protocollo Serial ATA che mira a sostituirsi alle attuali interfacce parallele IDE.

Queste prima bozza in versione 1.0, che descrive la prima generazione di interfacce seriali, parla di una banda passante di 1,5 GB/s, in linea con quella della costosissima interfaccia Ultra SCSI 160 (ma la tecnologia Ŕ in grado di arrivare sino a 6 GB/s (4x)).

Il Serial ATA si caratterizza anche per connessioni fisiche meno delicate e ingombranti costituite da cavetti schermati di bassissimo costo, simili in dimensioni a quelli che collegano l'uscita audio del CD-ROM con la scheda sonora. I vantaggi di questi cavi sono dati dalla maggiore immunitÓ alle interferenze, dalla possibilitÓ di essere adottati anche nei portatili e dal minore ingombro all'interno dei case per PC (importante soprattutto con i nuovi e ridotti fattori di forma).
Altro pregio della tecnologia Serial ATA Ŕ dato dal minor assorbimento di corrente da parte dei suoi circuiti e dalla maggior protezione contro le scariche elettrostatiche, tutto ci˛ accompagnato da costi molto pi¨ bassi di quelli della controparte EIDE.

Lo standard Serial ATA pu˛ aspirare a sostituire l'interfaccia SCSI nella fascia di mercato delle workstation, ma sui server, e pi¨ in generale lÓ dove si necessiti di configurazioni multidisco e multiutenza, la SCSI rimarrÓ probabilmente ancora per molto tempo l'interfaccia ideale.
TAG: hw