Il WAP bocciato senza appello

Nielsen Norman Group pubblica un rapporto di 90 pagine che boccia decisamente il Wireless Application Protocol. Dura la scomunica di Jakob Nielsen: il WAP è inutile e dispendioso

Il WAP bocciato senza appelloRoma - Sarà la linea lenta o i caratteri troppo piccoli o i servizi non ancora sviluppati, fatto sta che il WAP (Wireless Application Protocol) non convince gli esperti. Ieri Nielsen Norman Group ha annunciato uno studio sull'utilità del WAP che non lascia appelli e il boss dell'azienda, Jakob Nielsen, celebre esperto di usabilità, è stato durissimo: "il WAP è una spesa inutile".

La società di rilevazione ha condotto uno studio su venti cittadini londinesi da lungo tempo utilizzatori di telefono cellulare a cui è stato dato per una settimana un telefonino WAP Ericsson o Nokia e un accesso senza limiti ai servizi di rete offerti attraverso quel protocollo.

I risultati, raccolti in 90 pagine di osservazioni e statistiche, dimostrerebbero che il WAP non piace e che soffre di una serie di problemi tali da ridurre progressivamente fino a zero l'interesse di chi inizia ad utilizzarlo. Come noto il WAP consente di trasferire su telefonini ad hoc i contenuti di pagine Internet realizzate con tecnologie WML (Wireless Markup Language) e derivati.
I risultati dello studio dimostrerebbero che dopo una settimana di lettura dei titoli delle news, delle previsioni del tempo, dei risultati sportivi, dei programmi televisivi, quasi nessuna delle venti "cavie" era ancora disponibile a fruire di quelle informazioni sul piccolissimo display.

Il problema principale, secondo gli studiosi, non è solo nei telefonini WAP ma anche nei servizi, e nel fatto che il display è piccolo e l'interfaccia non facile da utilizzare. Ma soprattutto, dicono quelli del Nielsen Norman Group, la connettività è troppo lenta: "Quando si deve attendere così tanto per avere dei dati di risposta a propri input, quando questi dati arrivano uno nemmeno si ricorda perché gli aveva chiesti".

Secondo Jakob Nielsen: "Ogni tecnologia, non importa quanto cattiva possa essere, avrà comunque degli utenti disponibili ad utilizzarla in ogni caso. Questo è il livello a cui siamo quando parliamo di Internet mobile su telefonini WAP". Nielsen sostiene che le aziende dovrebbero smettere di investire in WAP e concentrarsi "sulla terza generazione di telefonia mobile, che sarà molto più facile da utilizzare".