Mailbox senza spam. A pagamento

Le propone MonsterMail, nella convinzione che per 7 dollari a trimestre gli utenti faranno a meno dello spam

Web - Quanto vale una mailbox al riparo da email spammatorie? Vista la grande quantità di lamentele che da anni circolano sulla rete sembra proprio che una casella elettronica "antispam" sia il desiderio di tantissimi. Proprio su questo conta MonsterMail, azienda che ha lanciato un nuovo sistema di "filtraggio" che a suo dire tiene lo spam fuori dalla mailbox dei propri utenti.

Al grido di "Controlla la tua email", MonsterMail propone di lasciare i messaggi non richiesti fuori dalla porte per 6,95 dollari ogni tre mesi. "La maggiorparte degli utenti - afferma l'azienda - non vuole dover configurare filtri ad hoc. Noi stiamo tentando di offrire la soluzione più semplice ed efficace".

Quello che sembra un altro costo che lo spam può rappresentare per gli utenti internet è in realtà un servizio che fa passare solo le email i cui mittenti siano identificabili o inseriti in una lista dei "ben accetti". Il servizio invece respinge i messaggi che arrivano da mittenti non validi o inclusi in liste nere antispam e archivia a parte tutti gli altri, che possono poi essere esaminati dall'utente. L'archiviazione di questi messaggi produce un file di log che consente all'utente di visionare rapidamente l'elenco delle email e decidere di volta in volta se aggiungere indirizzi alla lista dei "ben accetti" o cancellare quanto arrivato.
Per far funzionare a dovere il servizio, sostiene l'azienda, l'utente dovrebbe far diventare il proprio indirizzo MonsterMail l'address principale, in modo tale che tutta la propria posta sia destinata a passare attraverso i filtri. Il tutto è completato da un più comune sistema di controllo antivirus realizzato in collaborazione con McAfee.
TAG: mondo