Il ministro Stanca è un soprammobile

Durissimo l'attacco al ministro dell'Innovazione portato da Passigli e Bassanini

Roma - Stefano Passigli torna a farsi sentire. Il senatore dei Democratici di Sinistra, autore di alcune delle più criticate proposte in materia di internet nella scorsa legislatura, si è unito al collega Franco Bassanini per criticare con durezza il ministro all'Innovazione Lucio Stanca.

"E' un inutile soprammobile sul mobile del governo - ha tuonato Passigli in una conferenza stampa - E' un ministro di cui si può fare tranquillamente a meno e di cui si possono chiedere le dimissioni. Se Stanca c'è batta un colpo. Altrimenti si dimetta".
TAG: italia
20 Commenti alla Notizia Il ministro Stanca è un soprammobile
Ordina
  • Centro tecnico della Rupa, Aipa, funzione pubblica, e-government, forum della società dell'informazione, gruppi tematici sulla società dell'informazione; anche navigando sulla rete si può capire cosa stava accadendo e cosa stanno ancora cercando di fare: la lottizzazione delle tecnologie informatiche da parte dei politici e di "informatici" (spesso incompetenti) venduti alla politica; lo sfruttamento della moda dell'ICT per realizzare costosissimi progetti (a spese di tutti noi) cosiddetti "innovativi", ma che in realtà avevano il solo obiettivo di dare lustro a chi li presentava.
    Speriamo che il Ministro Stanca prosegua nel suo progetto di raggruppare le competenze che attualmente sono state ripartite su diversi Ministeri e Autorità, in un ottica di migliorare l'efficacia degli interventi ( e non di ripartirsi la golosa fetta di torta dei contributi comunitari!; speriamo che d'ora in poi siano finanziati progetti di reale miglioramento della vita dei cittadini e che si avviino dei rigidi sistemi di monitoraggio degli stessi.
    Chi scrive ha vissuto in prima persona l'informatizzazione della PA mettendo davanti a tutto l'utilità, la fattibilità e la serietà dei progetti e che non si è piegato a compromessi alcuni. Risultato? Sostituzione con "informatici" del tipo di cui sopra.
    Per questo vedo bene il cambiamento prospettato da Stanca, e non ne faccio della politica: in informatica la politica è da lasciare fuori della porta. E questo non è stato fatto finora!!
    non+autenticato
  • Certe cose dette da uno come Passigli che la tecnologia la conosce solo per sentito dire farebbero crepare dal ridere, se non fosse che poi questa gente fa leggi assurde pensando di insegnare al mondo cosa è internet!!!
    VAI A VANGARE LA TERRA PASSIGLI, MA POSSIBILMENTE COME ARATRO, CHE ANCHE COME CONTADINO CHISSA' COSA COMBINERESTI
    non+autenticato
  • Non se ne puo' piu'. Speriamo torni la sinistra, cosi' chiudera' internet, ci contera' qualche bella storiella ed andremo tutti a lavorare in fabbrica a 900.000 lire al mese. Ce lo meritiamo proprio.
    non+autenticato
  • Avete sentito mai di uno che si chiama "Binio", non ci sono commenti
    non+autenticato


  • - Scritto da: Bialla
    > Avete sentito mai di uno che si chiama
    > "Binio", non ci sono commenti
    non+autenticato


  • - Scritto da: Bialla
    > Avete sentito mai di uno che si chiama
    > "Binio", non ci sono commenti

    minchia, tu si che sei pieno di argomenti per ribattere.
    non+autenticato
  • Il soprammobile ministro Stanca attraversa un periodo di stanca e se insiste fa a finire che la gente poi si ...stanca!
    non+autenticato
  • Sono perfettamente d'accordo.
    Credo che come tutti i ministri, anche questo sia un incompetente in materia informatica.

    Purtroppo a legiferare in materia di Internet, dovrebbe esserci una persona un po' più dedita a questo lavoro e magari anche al di sopra delle parti....

    Purtroppo la legislazione passata ha avuto la presunzione di capirne qualcosa, e si vede i danni che ha prodotto:

    Con l'idea di migliorare le fonti dell'informazione (leggi: dietro spinte di grossi gruppi giornalistici incazzati neri con il proliferare di portali casalinghi e pericolosi al monopolio dei contentuti) hanno costretto alla registrazione presso tribunali, cosa permessa solo alla ristretta casta dei giornalisti.

    Ora chi vuol fare informazione disonesta se ne frega e continua, e chi vuol fare informazione con testa, ma con pochi mezzi è costretto a soccombere.

    Se poi vogliamo parlare di cybersquatting, di spamming e di altro qui facciamo mattina...

    Meglio che dormano comunque.

    Internet è nata senza politici e guardate che grandezza ha raggiunto...




    non+autenticato
  • Il passato governo ha fatto notevoli danni al mondo Internet (ricordate la petizione di punto-informatico??) promulgando leggi che consentono di chiudere un sito in modo estremamente semplice oppure l'istituzione di registri e corporazioni anche per il Web.
    Lasciamo pure che questi continuino a non far nulla (farebbero dei danni anche questi, che credete?)...

    Alberto
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alberto
    > Il passato governo ha fatto notevoli danni
    > al mondo Internet (ricordate la petizione di
    > punto-informatico??) promulgando leggi che
    > consentono di chiudere un sito in modo
    > estremamente semplice oppure l'istituzione
    > di registri e corporazioni anche per il Web.
    > Lasciamo pure che questi continuino a non
    > far nulla (farebbero dei danni anche questi,
    > che credete?)...
    >
    > Alberto

    Allora teniamo in piedi un ministero per niente?

    Ottima idea Alberto! meno male che in Italia c'è gente intelligente come te!

    Matteo

    non+autenticato


  • - Scritto da: Matteo

    >
    > Allora teniamo in piedi un ministero per
    > niente?
    >
    > Ottima idea Alberto! meno male che in Italia
    > c'è gente intelligente come te!
    >
    > Matteo
    >

    Se ti metti in lista, qualsiasi lista, fammelo sapere che ti do il voto sicuramente. L'Italia ha bisogno di gente intelligente come me ma, sicuramente, non può fare a meno di gente come te.

    Alberto
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)